| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | SABATO   25  MARZO AGGIORNATO ALLE 6:54
cerca per
sezione tipologia

anno numero parola chiave
Autorità


risultato della ricerca
riservato advanced
TRACCIA tratti il candidato dell'assegnazione della casa coniugale e dei conseguenti problemi di tutela dei terzi, anche con riferimento all'ipotesi della casa c.d. paraconiugale. Federico Falfari

riservato abbonati
RICORSO IN CASSAZIONE: INAMMISSIBILITÀ EX ART. 360 BIS, N. 1, C.P.C.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 21 marzo 2017.

Non è un’ipotesi di manifesta infondatezza.

accesso libero
IL TERRENO PROMESSO IN VENDITA PERDE LA EDIFICABILITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 16 marzo 2017, n. 6844.

Se la circostanza è successiva alla conclusione del contratto, non c’è inadempimento.

riservato abbonati
DISTANZE TRA COSTRUZIONI: VI RIENTRANO ANCHE GLI EDIFICI ACCESSORI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 16 marzo 2017.

La nozione di costruzione è unica.

riservato abbonati
SEQUESTRO CONSERVATIVO E REVOCATORIA

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 16 marzo 2017.

Per la conversione del sequestro in pignoramento, è necessario che l’alienazione sia stata previamente revocata.

riservato advanced
DECRETO DI FISSAZIONE DELL’ADUNANZA IN CAMERA DI CONSIGLIO E PROPOSTA DEL RELATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 13 marzo 2017.

Notificazione a mezzo posta elettronica certificata.

riservato advanced
MARCHIO: TRA DOMANDA DI NULLITÀ E DOMANDA DI CONTRAFFAZIONE NON C’È PREGIUDIZIALITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 13 marzo 2017.

Non si pone un problema di contrasto di giudicati.

riservato abbonati
OPPOSIZIONE DI TERZO REVOCATORIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 13 marzo 2017.

Carattere straordinario dell’impugnazione.

accesso libero
MARCHIO: TRA DOMANDA DI NULLITÀ E DOMANDA DI CONTRAFFAZIONE NON C’È PREGIUDIZIALITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 13 marzo 2017, n. 6382.

Non si pone un problema di contrasto di giudicati.

accesso libero
INAMMISSIBILE L’INTERROGATORIO FORMALE SE DIRETTO A PROVARE LA SIMULAZIONE RELATIVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 10 marzo 2017, n. 6262.

Ammissibile solo per la prova della simulazione assoluta.

riservato advanced
SOTTOTETTO: PRESUNZIONE DI CONDOMINIALITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 10 marzo 2017.

Incide anche la specifica funzione.

accesso libero
PRIVACY: DIRITTO ALL’OBLIO E REGOLARE TENUTA DEL REGISTRO DELLE IMPRESE

Corte di Giustizia UE, Seconda Sezione, SENTENZA 9 marzo 2017, n. causa C-39.

I dati di persone fisiche contenuti nel registro delle imprese non devono essere necessariamente cancellati dopo lo scioglimento della società.

accesso libero
COMMENTO ALLA LEGGE GELLI (RESPONSABILITA' CIVILE DEL MEDICO) del Dott. Samuel AMARI, 1

accesso libero
RESPONSABILITÀ DA COSE IN CUSTODIA E RISARCIBILITÀ DEL DANNO FUTURO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 8 marzo 2017, n. 5807.

Anche in ipotesi di responsabilità oggettiva ex art. 2051 c.c. trova applicazione l’art. 1227 c.c. Il danno da perdita della capacità lavorativa deve essere oggetto di prova specifica.

accesso libero
CONDOMINIO E RAPPRESENTANZA DELL’AMMINISTRATORE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 8 marzo 2017, n. 5833.

Il limite è costituito dall’inerenza dell’affare.

accesso libero
IL FATTO COLPOSO DEL CREDITORE NON RICHIEDE LA PROPOSIZIONE DI UN’ECCEZIONE IN SENSO PROPRIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 8 marzo 2017, n. 5787.

E’ eccezione rilevabile d’ufficio.

riservato advanced
GIUDIZIO DI INEFFICACIA DI PROVVEDIMENTO CAUTELARE E SOSPENSIONE FERIALE DEI TERMINI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 7 marzo 2017.

E’ soggetto alla sospensione feriale.

riservato abbonati
AZIONE REVOCATORIA ORDINARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 7 marzo 2017.

Vademecum.

riservato advanced
TESTAMENTO OLOGRAFO: NULLO SE LA MANO È GUIDATA

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - ORDINANZA 6 marzo 2017.

L’intervento del terzo esclude il requisito dell’autografia.

accesso libero
GIUDIZIO DI CASSAZIONE: MANCA LA PROCURA SPECIALE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 6 marzo 2017, n. 5577.

Condanna al pagamento delle spese di giudizio.

riservato abbonati
RICORSO PER CASSAZIONE: CAUSA CHIAMATA DAVANTI ALLE SEZIONI ORDINARIE IN CAMERA DI CONSIGLIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 6 marzo 2017.

Ammissibile la rimessione alla pubblica udienza.

riservato advanced
CONDOMINIO: INVALIDE QUELLE CLAUSOLE CHE, CON FORMULAZIONE DEL TUTTO GENERICA, LIMITINO IL DIRITTO DEI CONDOMINI DI USARE, GODERE O DISPORRE DEI BENI CONDOMINIALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 2 marzo 2017.

Tali pattuizioni devono essere espressamente e chiaramente enunziate.

riservato abbonati
REVOCAZIONE DELLA DONAZIONE PER SOPRAVVENIENZA DI FIGLI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 2 marzo 2017.

Risponde ad un’esigenza di “ripensamento”.

riservato abbonati
RISARCIMENTO DEL DANNO PER EQUIVALENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 28 febbraio 2017.

La stima e la determinazione del pregiudizio da ristorare vanno operate alla stregua dei criteri praticati al momento della liquidazione in qualsivoglia maniera compiuta.

riservato advanced
MOBBING IMMOBILIARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 28 febbraio 2017.

Presupposti di operatività.

accesso libero
CONDOMINIO E BENI COMUNI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 28 febbraio 2017, n. 5196.

L’uso dei beni comuni deve essere effettuato nei limiti di cui all’art. 1102 c.c.

riservato advanced
PRELIMINARE DI VENDITA DI IMMOBILE CON VIZI O DIFFORMITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 27 febbraio 2017.

Rimedi esperibili.

riservato advanced
TRACCIA I problemi correlati all’acquisto di beni personali da parte del coniuge in comunione legale, con particolare riferimento al c.d. “rifiuto al coacquisto”. del Dott. Federico Falfari

accesso libero
PROPRIETÀ E MUTATIO LIBELLI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE , SENTENZA 23 febbraio 2017, n. 4681.

E’ ammesso il mutamento del titolo in appello per i diritti autodeterminati.

riservato advanced
AZIONE DI INDEBITO ARRICCHIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 febbraio 2017.

E’ un’azione sussidiaria.

riservato abbonati
INAMMISSIBILITÀ DELL’APPELLO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - SENTENZA 22 febbraio 2017.

Mancanza dei requisiti ex art. 342 c.p.c.

accesso libero
SINISTRI STRADALI: NON C’È RESPONSABILITÀ DEL CONDUCENTE SE LA CONDOTTA DEL PEDONE ERA IMPREVEDIBILE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 22 febbraio 2017, n. 4551.

Quando il pedone appare all’improvviso...

riservato advanced
CLAUSOLA VESSATORIA E FORO ESCLUSIVO NEI CONTRATTI PER ADESIONE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 21 febbraio 2017.

La designazione convenzionale di un foro esclusivo ha natura di clausola vessatoria.

riservato abbonati
CONDOMINIO E COMPROPRIETÀ DEL MURO PERIMETRALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 21 febbraio 2017.

Modificazioni sul muro maestro.

riservato abbonati
TRASPORTO AMICHEVOLE O DI CORTESIA: NON È APPLICABILE LA PRESUNZIONE DI RESPONSABILITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 17 febbraio 2017.

Manca un titolo contrattuale.

accesso libero
FRAZIONAMENTO GIUDIZIALE NEL RAPPORTO DI DURATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 16 febbraio 2017, n. 4090.

Le Sezioni Unite ne ammettono la proponibilità, stabilendone i presupposti di applicazione.

accesso libero
ACCERTAMENTO DEL DIRITTO ALL’ASSEGNO DIVORZILE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 16 febbraio 2017, n. 4100.

Criteri di riconoscimento.

accesso libero
DISCONOSCIMENTO DI PATERNITÀ: PREVALE IL “FAVOR VERITATIS”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 15 febbraio 2017, n. 4020.

Esso prevale sull’interesse del minore che va indagato nella sola fase di nomina del curatore speciale.

riservato advanced
RECLAMO E MEDIAZIONE TRIBUTARIA

CORTE COSTITUZIONALE - ORDINANZA 15 febbraio 2017.

Manifestamente inammissibile la questione di legittimità costituzionale relativa alla condizione di procedibilità del previo esperimento del reclamo e della mediazione tributaria.

riservato abbonati
LA QUERELA DI FALSO È AMMISSIBILE ANCHE CONTRO UNA SCRITTURA PRIVATA GIÀ DISCONOSCIUTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 15 febbraio 2017.

Salvo le dovute eccezioni.

riservato abbonati
OMESSO DEPOSITO DELLA PROCURA SPECIALE ALLE LITI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 14 febbraio 2017.

E’ il Giudice a dover invitare la parte a produrre l’atto mancante.

accesso libero
LOCAZIONE: LA CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA NON PUÒ ESSERE INVOCATA DOPO LA SCADENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 14 febbraio 2017, n. 3795.

Escluso il recupero della indennità per perdita di avviamento.

riservato advanced
AVVOCATO DOMICILIATARIO CANCELLATOSI VOLONTARIAMENTE DALL’ALBO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 13 febbraio 2017.

Notificazione dell’atto di gravame avvenuta mediante consegna dell’atto al medesimo difensore successivamente alla cancellazione.

riservato abbonati
COMODATO: RESTITUZIONE AD NUTUM

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 febbraio 2017.

E’ necessaria la sopravvenienza di un urgente e imprevisto bisogno.

accesso libero
LOCAZIONE E RISOLUZIONE IN CASO DI VIZI CHE INCIDONO IN MODO APPREZZABILE SULL’IDONEITÀ DEL BENE ALL’USO PATTUITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 febbraio 2017, n. 2348.

Chi deve provare cosa?

accesso libero
PRIVACY: ALLE SEZIONI UNITE IL COMPITO DI DELINEARE LA NOZIONE DI DATI SENSIBILI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , ORDINANZA 9 febbraio 2017, n. 3455.

Particolare attenzione a quei dati indicativi delle condizioni di salute del titolare.

accesso libero
PRIVACY: GRAVITÀ DELLA LESIONE E SERIETÀ DEL DANNO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 8 febbraio 2017, n. 3311.

Bilanciamento con il principio di solidarietà ex art. 2 Cost.

riservato abbonati
CONIUGI: DOMANDA DI RESTITUZIONE DI SOMME DI DANARO O DI BENI MOBILI NEL GIUDIZIO DI SEPARAZIONE PERSONALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 8 febbraio 2017.

Connessione di cause.

riservato advanced
SOCIETÀ PUBBLICHE COSTITUITE IN FORMA DI SOCIETÀ DI CAPITALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 7 febbraio 2017.

Sono assoggettabili a fallimento.

riservato abbonati
EQUO CANONE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 6 febbraio 2017.

Applicazione.

riservato advanced
INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 3 febbraio 2017.

Doveri di informazione.

riservato abbonati
CONDOMINIO E LAVORI DI STRAORDINARIA AMMINISTRAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 2 febbraio 2017.

In assenza di previa delibera assembleare non è configurabile alcun diritto di rivalsa o di regresso del condominio.

riservato advanced
IL DIRITTO ALL’ADOZIONE E LA STEPCHILD ADOPTION TRA LEGISLAZIONE E GIURISPRUDENZA. del Cons. Luciano Guaglione, Tratto dal volume “La nuova legge sulle unioni civili e convivenze”

riservato abbonati
OPPOSIZIONE AGLI ATTI ESECUTIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 31 gennaio 2017.

Litisconsorti necessari in ipotesi di opposizione contro gli atti preesecutivi o contro gli atti esecutivi.

riservato abbonati
CALCOLO DEGLI INTERESSI USURARI AI CONTRATTI PENDENTI ALLA DATA DI ENTRATA IN VIGORE DELLA L. N. 108/1996

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - ORDINANZA 31 gennaio 2017.

La Prima sezione della Cassazione chiede nuovamente l’intervento delle Sezioni Unite.

accesso libero
QUAL È LA NATURA GIURIDICA DELLA COMPETENZA DEL GIUDICE DI PACE IN MATERIA DI SANZIONI AMMINISTRATIVE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 31 gennaio 2017, n. 2567.

La questione viene rimessa alle Sezioni Unite.

riservato advanced
IL GIUDICE RIFORMA LA SENTENZA: QUALE STATUIZIONE SULLE SPESE PROCESSUALI?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 30 gennaio 2017.

Obbligo di intervenire d’ufficio ad un nuovo regolamento delle spese processuali.

riservato abbonati
SONO NULLI GLI ACCORDI TRA I CONIUGI SUL REGIME PATRIMONIALE IN VISTA DI UN FUTURO DIVORZIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 30 gennaio 2017.

Illecita la causa.

accesso libero
REGOLAMENTO DI CONFINI ED ACCESSIONE DEL POSSESSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 30 gennaio 2017, n. 2295.

Occorre la prova della “traditio”.

riservato advanced
DANNI DA FATTI DEGLI ALUNNI DI SCUOLE PUBBLICHE: IL REGIME DELLE RESPONSABILITA’ del Cons. Luciano Guaglione, Tratto dal volume “Studi di diritto civile I – obbligazioni e responsabilità civile”

riservato advanced
NOTIFICA DELL’ATTO DI APPELLO AL PRECEDENTE DOMICILIO DEL DIFENSORE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 25 gennaio 2017.

Anche se l’appello è tardivo, l’appello è salvo se il notificante si sia attivato con immediatezza, e comunque entro un termine ragionevole, a riprendere il procedimento notificatorio.

riservato advanced
DIRITTO DEL NATO DA PARTO ANONIMO A CONOSCERE LE PROPRIE ORIGINI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 25 gennaio 2017.

Va verificata la persistenza della volontà della madre di mantenere l’anonimato.

accesso libero
CLAUSOLA DI RISERVA DI NOMINA DI UN TERZO ED EFFETTI PRENOTATIVI DEL PRELIMINARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 25 gennaio 2017, n. 1797.

E’ sufficiente che la dichiarazione di nomina sia trascritta entro il termine stabilito nel preliminare.

riservato abbonati
L’AZIONE DI RIDUZIONE DELLE DISPOSIZIONI LESIVE DELLA QUOTA DI LEGITTIMA HA NATURA PERSONALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 25 gennaio 2017.

Se l’obbligo di restituzione grava su più soggetti, la riduzione opera in misura proporzionale all’entità delle rispettive attribuzioni.

accesso libero
LA LEGGE PINTO NUOVAMENTE AL VAGLIO DELLA CORTE COSTITUZIONALE

CORTE COSTITUZIONALE , ORDINANZA 23 gennaio 2017, n. 1727.

Sospetta illegittimità costituzionale della norma nella parte in cui ritiene necessaria la definitività del giudizio presupposto ai fini della richiesta di indennizzo.

riservato advanced
IL CURATORE FALLIMENTARE È LEGITTIMATO AD AGIRE IN SEDE CIVILE E PENALE CONTRO GLI AMMINISTRATORI DELLA SOCIETÀ FALLITA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 23 gennaio 2017.

Anche in ipotesi di bancarotta preferenziale.

riservato abbonati
SE L’ENTE OSPEDALIERO È DIVENUTO AUSL RISARCISCE IL COMUNE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 20 gennaio 2017.

Titolarità del rapporto obbligatorio a seguito delle modifiche legislative della l. n. 833/1978.

riservato abbonati
AMMINISTRATORE UNICO O CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE DI S.P.A.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 20 gennaio 2017.

NATURA DEL RAPPORTO CON LA SOCIETÀ.

riservato advanced
TERZI ACQUIRENTI E CANCELLAZIONE DI IPOTECA

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - SENTENZA 19 gennaio 2017.

I terzi acquirenti dell’immobile su cui grava l’ipoteca iscritta in favore della banca a garanzia del mutuo fondiario concesso alla società costruttrice, non possono chiederne la cancellazione.

accesso libero
OMESSA TRASMISSIONE DEGLI ATTI AL PM E NULLITÀ DELLA SENTENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 18 gennaio 2017, n. 1093.

Occorre distinguere tra semplice intervento ed esperimento dell’azione.

riservato abbonati
IMMISSIONI ACUSTICHE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 18 gennaio 2017.

Il superamento della soglia di tollerabilità costituisce da sé solo immissione illecita.

riservato abbonati
LA PROVA DELL’AZIONE DI ACCERTAMENTO DELLA PROPRIETÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 18 gennaio 2017.

Occorre allegare e provare il titolo del proprio acquisto.

riservato abbonati
LA GARANZIA EX ART. 1669 C.C. RICOMPRENDE OGNI DEFICIENZA CHE ALTERI LA FUNZIONALITÀ DEL BENE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 18 gennaio 2017.

La garanzia non è limitata ai meri difetti gravi della costruzione.

riservato advanced
SUCCESSIONE NEI CONTRATTI E TRASFERIMENTO DEL C.D. RAMO D’AZIENDA: UNA (ULTERIORE) DEROGA ALLA DISCIPLINA DELLA CESSIONE DEL CONTRATTO (ART. 1406 C.C.).la corte di cassazione, nella sentenza annotata, s’è pronunciatasulla sorte dei rapporti riferibili al c.d. ramo d’azienda nel caso di suo trasferimento, statuendoche essi devono ritenersi inevitabilm... del Dott. Egidio COSCONATI, 12/2016

riservato advanced
DI NUOVO ALLE SEZIONI UNITE L’INTERPRETAZIONE DEL CONCETTO DI PROVA DOCUMENTALE NUOVA NEL GIUDIZIO DI APPELLOsussiste contrasto tra le sezioni semplici della cassazione rispetto alle condizioni di applicazione del divieto di nuove prove documentali in appello. cass. civ., sez. iii, 7 novembre 2016, n. 22602... dell'Avv. Francesco FRADEANI, 12/2016

riservato advanced
SI PUO' RICORRERE IN CASSAZIONE PER VIOLAZIONE DI NORME DI DIRITTO ANCHE NEI CONFRONTI DI UNA LEGGE SOPRAVVENUTA CON IL LIMITE DEL GIUDICATOè possibile proporre ricorso per cassazione ai sensi dell’art. 360, comma primo, n. 3 c.p.c. nei confronti di una legge sopravvenuta applicabile al rapporto dedotto perché retroattiva. cass. civ., se... dell' Avv. Francesco FRADEANI, 12/2016

riservato advanced
L’ART. 360 BIS C.P.C. ALLA PROVA DELLE SEZIONI UNITEalla luce dei nuovi articoli 348 bis e ter c.p.c. deve essere rimessa alle sezioni unite la questione della corretta intepretazione dell’art. 360 bis c.p.c. cass. civ., sez. vi, 11 ottobre 2016, n. 2... dell'Avv. Francesco FRADEANI, 12/2016

riservato advanced
COLLAZIONE PER IMPUTAZIONEcollazione per imputazione e valore dei miglioramenti. cass. civ., sez. ii, 6 ottobre 2016, n. 20041 indicati. collazione per imputazione – valore dell’immobile all’apertura della successione – ... del Dott. Alessandro GALATI, 12/2016

riservato advanced
IL DIES A QUO PER LA REGOLARE CONVOCAZIONE DELLA ASSEMBLEA DI CONDOMINIOquale è il dies a quo per considerare regolare la convocazione di una assemblea condominiale ai fini della validità della delibera assunta? (cass., sez. ii, 3 novembre 2016, n. 22311). la presunzione... della Dott.ssa Maria IANNONE, 12/2016

riservato advanced
RICONOSCIBILE E TRASCRIVIBILE È L’ATTO STRANIERO DI NASCITA DEL FIGLIO DI UNA COPPIA SAME-SEXla corte di cassazione, nella sentenza annotata, s’è pronunciata per la prima volta, statuendone l’ammissibilità, sulla riconoscibilità e trascrivibilità nel registro dello stato civile in italia di u... del Dott. Egidio COSCONATI, 11/2016

riservato advanced
DISTANZE FRA COSTRUZIONIdistanze fra costruzioni: i comignoli con canna fumaria. cass. civ., sez. ii, 30 giugno 2016, n. 13449 distanze fra costruzioni – ratio – presunzione assoluta o relativa di nocività – ambito - limi... del Dott. Alessandro GALATI, 09/2016

riservato abbonati
LA PRODIGALITÀ È CAUSA DI INABILITAZIONE... MA NON LA GENEROSITÀ!

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 13 gennaio 2017.

Non può costituire causa di inabilitazione il comportamento di colui che offra aiuto economico verso persona estranea al nucleo familiare, ma legata da affetto ed attrazione.

accesso libero
IL TERMINE PER L’AZIONE DI DISCONOSCIMENTO DELLA PATERNITÀ AFFERISCE A MATERIA SOTTRATTA ALLA DISPONIBILITÀ DELLE PARTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 13 gennaio 2017, n. 785.

Il Giudice deve limitarsi ad accertarne “ex officio” il rispetto.

riservato abbonati
SE SUL PARCHEGGIO CONDOMINIALE C’È CONTESA, NON MATURANO I TERMINI PER L’USUCAPIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 13 gennaio 2017.

Il possesso deve essere pacifico e continuativo.

riservato abbonati
SEQUESTRO PREVENTIVO ANTIMAFIA DEL PATRIMONIO SOCIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 12 gennaio 2017.

E’ ammissibile la sentenza dichiarativa di fallimento.

riservato abbonati
CONTROVERSIE PER I COMPENSI DELL’AVVOCATO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - ORDINANZA 11 gennaio 2017.

Rito sommario e competenza funzionale.

riservato abbonati
PARTE PIENAMENTE VITTORIOSA IN PRIMO GRADO: APPELLO INCIDENTALE SU DOMANDE SUPERATE O ASSORBITE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 11 gennaio 2017.

Le eccezioni e le domande non accolte in primo grado possono essere riproposte in qualsiasi forma, purché in termini specifici.

riservato abbonati
L'OPERATO DELL'ASSEMBLEA CONDOMINIALE NON È SUSCETTIBILE DI CONTROLLO DA PARTE DEL GIUDICE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 11 gennaio 2017.

Il controllo del giudice non può estendersi al potere discrezionale dell’assemblea.

accesso libero
IN TEMA DI CONTRATTO DI ASSICURAZIONE, LA RETICENZA DELL'ASSICURATO È CAUSA DI ANNULLAMENTO NEGOZIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 11 gennaio 2017, n. 416.

Condizioni di operatività dell’annullamento.

riservato abbonati
MANIFESTAMENTE INFONDATA LA QUESTIONE DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE DELL’ART. 380-BIS C.P.C.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 10 gennaio 2017.

Nessuna violazione del diritto di difesa.

accesso libero
MORTE DI UNA CASALINGA: I CONVIVENTI HANNO DIRITTO AL RISARCIMENTO DEL DANNO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 gennaio 2017, n. 238.

La quantificazione è in via equitativa.

accesso libero
RESPONSABILITÀ MEDICA E NESSO CAUSALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 gennaio 2017, n. 243.

Il ginecologo non prescrive l’amniocentesi, ma la gestante si rifiuta di sottoporvisi in seguito presso altra struttura: non è eliso il nesso causale.

riservato abbonati
L’ECCEZIONE DI DECADENZA DELL’APPALTATORE DAL FORMULARE RISERVE È ECCEZIONE IN SENSO STRETTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 10 gennaio 2017.

Esclusa la rilevabilità d’ufficio.

accesso libero
LE OBBLIGAZIONI CONDOMINIALI SONO RETTE DAL CRITERIO DELLA PARZIARIETÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 gennaio 2017, n. 199.

La Cassazione conferma le Sezioni Unite del 2008.

riservato abbonati
PRIVACY: ABUSIVO TENERE BANCHE DATI SULLO STATO DI SALUTE DEI PAZIENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 gennaio 2017.

I database relativi a malattie e cure dei pazienti devono essere “autorizzati” dal Garante.

riservato abbonati
VIOLAZIONE DELLE NORME ANTISISMICHE: “ATTUALITÀ DEL PERICOLO” E PROVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 gennaio 2017.

Valutazione della “attualità del pericolo” ed onere della prova sulla sicurezza del fabbricato.

accesso libero
AZIONE DI RIDUZIONE AVVERSO UNA DONAZIONE SIMULATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 5 gennaio 2017, n. 138.

Il termine decennale di prescrizione dell’azione di simulazione decorre dal momento dell’apertura della successione.

accesso libero
DONAZIONE INDIRETTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 4 gennaio 2017, n. 106.

Rimessa al Sezioni Unite la questione sulla sua natura

accesso libero
DONAZIONE INDIRETTA: LA PAROLA ALLE SEZIONI UNITE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , ORDINANZA 4 gennaio 2017, n. 106.

Nozione di

riservato advanced
AZIONE DI CLASSE ED INAMMISSIBILITÀ DEL RICORSO STRAORDINARIO PER CASSAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 1 gennaio 2017.

Inammissibile il ricorso avverso il reclamo se l’azione di classe non tutela un interesse collettivo.

riservato abbonati
CONCORDATO PREVENTIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 28 dicembre 2016.

Il decreto reso dal tribunale ex art. 162, comma 2, l.fall. non è ricorribile in cassazione.

riservato abbonati
ACCORDO DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 27 dicembre 2016.

Il decreto reso all’esito di reclamo ex artt. 183, comma 1, e 182-bis, comma 5, l.fall. è ricorribile in cassazione.

riservato advanced
PCT: L’ERRONEA INDICAZIONE DEL NUMERO DI R.G. NON COMPORTA DECADENZE

TRIBUNALE DI TORINO, SEZ. I - ORDINANZA 23 dicembre 2016.

I piccoli errori materiali non possono comportare conseguenze processuali.

accesso libero
IL FIGLIO HA DIRITTO ANCHE AL COGNOME MATERNO

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 22 dicembre 2016, n. 286.

Incostituzionali le norme che non consentono ai coniugi di trasmettere ai figli anche il cognome materno.

accesso libero
LOTTA ALLA CRIMINALITÀ E CONSERVAZIONE DI DATI TRASMESSI CON OGNI MEZZO DI COMUNICAZIONE

CORTE DI GIUSTIAZIA UE, GRANDE SEZIONE - SENTENZA 22 dicembre 2016, n. C 203/15 e.

Ammissibile solo per le ipotesi più gravi e pur sempre sotto il controllo preventivo del giudice o di un'autorità amministrativa indipendente.

accesso libero
VALIDO IL TESTAMENTO CONTENUTO IN UNA LETTERA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 22 dicembre 2016, n. 26791.

Ciò che conta è che sia evincibile l’effettiva volontà del testatore.

riservato abbonati
SOSPENSIONE DEL GIUDIZIO CIVILE PER PREGIUDIZIALITÀ

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 22 dicembre 2016.

La sospensione necessaria del giudizio civile è pertanto limitata all’ipotesi in cui l’azione in sede civile sia stata proposta dopo la costituzione di P.C. nel processo penale.

riservato abbonati
DISCONOSCIMENTO DELLA PATERNITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 dicembre 2016.

Bilanciamento fra l’esigenza di affermare la verità biologica e l’interesse del minore.

riservato abbonati
CONCORDATO PREVENTIVO CON CESSIONE DEI BENI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 20 dicembre 2016.

BENI SOTTOPOSTI A SEQUESTRO PENALE PREVENTIVO FINALIZZATO ALLA CONFISCA OBBLIGATORIA.

accesso libero
TRANSAZIONE “PARZIALE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 19 dicembre 2016, n. 26113.

Se il creditore transige con uno dei condebitori solidali...

riservato abbonati
L’ONERE DI VERIFICARE IL MUTAMENTO DEL DOMICILIO DEL DIFENSORE DELLA CONTROPARTE GRAVA SUL NOTIFICANTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 19 dicembre 2016.

Tardiva la notifica effettuata al difensore nel precedente domicilio.

riservato abbonati
MANCATO PAGAMENTO DEL PREMIO ASSICURATIVO E LIMITI DI TOLLERANZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 19 dicembre 2016.

La sospensione della garanzia non opera immediatamente, ma decorsi 15 gg. dalla scadenza del premio.

accesso libero
TESTAMENTO BIOLOGICO

CORTE COSTITUZIONALE , SENTENZA 14 dicembre 2016, n. 262.

Necessita di uniformità di trattamento sul territorio nazionale, quindi non può essere disciplinata da una legge regionale.

riservato abbonati
COMPETENZA IN MATERIA DI AFFIDAMENTO DEI FIGLI.

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 14 dicembre 2016.

Spetta al tribunale.

accesso libero
RICORSO EX ART. 348-TER, COMMA 3, C.P.C.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 13 dicembre 2016, n. 25513.

Mancata indicazione della data di comunicazione dell’ordinanza di secondo grado e violazione dell’art. 369, comma 2, n. 2, c.p.c.

accesso libero
CONTRATTO DI LOCAZIONE NON REGISTRATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 13 dicembre 2016, n. 25503.

E’ nullo.

riservato abbonati
RESPONSABILITÀ SOLIDALE EX ART. 6 DELLA L. N. 689 DEL 1981

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 12 dicembre 2016.

Natura e funzione ed effetti della estinzione dell'obbligazione dell'autore materiale dell'infrazione per intervenuta decadenza.

riservato abbonati
AZIONE REVOCATORIA FALLIMENTARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 7 dicembre 2016.

Esenzione di cui all’art. 67, comma 3, lett. a) della legge fallimentare.

accesso libero
RICORRIBILE IN CASSAZIONE L’ORDINANZA DI DETERMINAZIONE DEL COMPENSO DEGLI ARBITRI EX ART. 814 C.P.C. EMESSA IN SEDE DI RECLAMO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 7 dicembre 2016, n. 25045.

Le Sezioni Unite rivisitano il proprio orientamento alla luce dell’intervenuta giurisdizionalizzazione dell’arbitrato a seguito della novella recata dal d.lgs. n. 40 del 2006.

riservato abbonati
NULLITÀ DI DELIBERE ASSEMBLEARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 6 dicembre 2016.

Vanno circoscritte ai soli casi di anomalie gravi.

accesso libero
IRRAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO PRESUPPOSTO IN CUI SIA SOLLEVATA QUESTIONE DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 5 dicembre 2016, n. 24743.

SUSSISTE IL DIRITTO ALL'EQUA RIPARAZIONE?

riservato abbonati
FIDEIUSSIONE E CONSUMATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 5 dicembre 2016.

A chi va riferito il requisito soggettivo di consumatore?

accesso libero
EMISSIONE DI ASSEGNO BANCARIO O POSTALE SENZA PROVVISTA AD OPERA DEL DELEGATO DI TRAENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 2 dicembre 2016, n. 24724.

Occorre il preavviso ex art. 9 bis, della l. n. 386 del 1990?

riservato abbonati
DANNO DA COSE IN CUSTODIA

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - SENTENZA 30 novembre 2016.

Presupposti per la oggettiva configurabilità.

riservato abbonati
LA “CHANCE” COME PERDITA DELLA POSSIBILITÀ DI CONSEGUIRE UN VANTAGGIO ECONOMICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 29 novembre 2016.

E’ un danno futuro secondo una valutazione ex ante.

riservato abbonati
RISARCIMENTO DANNI DA MANCATO RECEPIMENTO DI DIRETTIVE COMUNITARIE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 21 novembre 2016.

Ancora sui medici specializzandi iscritti a corso di specializzazione prima del 31 dicembre 1982.

riservato abbonati
TESTATA GIORNALISTICA PUBBLICATA “ON LINE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 18 novembre 2016.

Inammissibile la tutela cautelare preventiva di natura sostanzialmente inibitoria.

accesso libero
LODO NON DEFINITIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 18 novembre 2016, n. 23463.

Impugnabilità immediata.

accesso libero
IMPUGNAZIONE DELLE CARTELLE ESATTORIALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 17 novembre 2016, n. 23397.

Il termine prescrizionale è quinquennale.

riservato abbonati
IRRAGIONEVOLE DURATA DEL PROCESSO PENALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 17 novembre 2016.

Applicabilità dell’istanza di accelerazione introdotta dalla l. n. 134 del 2012.

riservato abbonati
AZIONE PROPOSTA INDIVIDUALMENTE DAL SINGOLO CONSUMATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 16 novembre 2016.

Ammissibile l’intervento delle associazioni dei consumatori?

accesso libero
CREDITO “SUB JUDICE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 15 novembre 2016, n. 23225.

Opposizione in compensazione legale o giudiziale.

riservato abbonati
LECITI I LIMITI DI ETÀ PER L’ACCESSO AD UNA PROFESSIONE

CORTE DI GIUSTIAZIA UE, GRANDE SEZIONE - SENTENZA 15 novembre 2016.

La Corte di Giustizia si sofferma sulla nozione di “requisito essenziale e determinante per lo svolgimento dell’attività lavorativa”.

riservato abbonati
LA PRESCRIZIONE DEL DIRITTO AL RISARCIMENTO DECORRE DAL MOMENTO DELLA PERCEZIONE DEL DANNO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 15 novembre 2016.

La Corte si pronuncia in un’ipotesi di risarcimento del danno derivante dall’illegittimità edilizia dell’immobile oggetto di vendita.

accesso libero
IL PUNTO DELLE SEZIONI UNITE SULLA COMPENSAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 15 novembre 2016, n. 23225.

Presupposti sostanziali e processuali.

riservato abbonati
LITE TEMERARIA ED ISCRIZIONE DI IPOTECA GIUDIZIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 15 novembre 2016.

Carattere di specialità rispetto alla responsabilità generale per fatti illeciti.

accesso libero
CUMULO INTEGRALE DELLA PENSIONE PRIVILEGIATA CON IL REDDITO DA LAVORO AUTONOMO: SI PUÒ?

CORTE COSTITUZIONALE , SENTENZA 11 novembre 2016, n. 241.

La Consulta dichiara non fondata la questione per conformità al principio di ragionevolezza.

riservato abbonati
IL CONTRATTO CONCLUSO DAL FALSUS PROCURATOR È INEFFICACE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 novembre 2016.

Non è né nullo, né annullabile.

riservato abbonati
SUL SANITARIO GRAVA ANCHE LA CORRETTA TENUTA DELLA CARTELLA CLINICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 8 novembre 2016.

Presunzione di responsabilità per “vicinanza della prova”.

accesso libero
APPELLO: QUAL E’ IL SIGNIFICATO DI PROVA “INDISPENSABILE”?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 7 novembre 2016, n. 22602.

Il responso alle Sezioni Unite.

riservato abbonati
L’OPPOSIZIONE A D.I. DELL’AVVOCATO VA PROPOSTO CON RICORSO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 4 novembre 2016.

L’opponente deve necessariamente introdurre il giudizio con ricorso e non con citazione.

riservato abbonati
LEGGE PINTO: SÌ ALLA INTEGRAZIONE DOCUMENTALE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 4 novembre 2016.

Il termine perentorio di sei mesi concerne solo il deposito del ricorso.

accesso libero
PRINCIPIO DI CHIAREZZA E SINTETICITÀ ESPOSITIVA DEGLI ATTI PROCESSUALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 4 novembre 2016, n. 21297.

La Corte amminisce sul rischio di inammissibilità del ricorso ai sensi dei nn. 3 e 4 dell’art. 366 c.p.c.

riservato abbonati
AVVISO DI CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA CONDOMINIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 3 novembre 2016.

Prova dell'arrivo della dichiarazione all'indirizzo del destinatario.

riservato abbonati
NEGOTIORUM GESTIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 3 novembre 2016.

Il compimento di un’attività negoziale in favore d’un soggetto che versi in situazione di (ancorché transitoria) incapacità naturale, va qualificato, ricorrendo l’ulteriore requisito dell’utilità iniziale della gestione (utiliter coeptum), come gestione di affari.

accesso libero
DIVULGAZIONE DI INFORMAZIONI ARRECANTI DISCREDITO AD AZIENDA CONCORRENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 31 ottobre 2016, n. 22042.

Non è un’ipotesi di concorrenza sleale ma di legittimo esercizio del diritto di critica.

riservato abbonati
CONCORDATO FALLIMENTARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 31 ottobre 2016.

Pagamento dilazionato dei creditori aventi diritto di prelazione e ammissione al voto.

riservato abbonati
ESECUZIONE ESATTORIALE: QUALE “OPPOSIZIONE”?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 28 ottobre 2016.

Cartelle di pagamento relative a sanzioni amministrative da infrazioni stradali: opposizione all’esecuzione, ex art. 615 c.p.c., ovvero opposizione “recuperatoria” ex art. 22 della l. n. 689 del 1981?

riservato abbonati
RICORSO PER CASSAZIONE PER VIOLAZIONE DI LEGGE SOPRAVVENUTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 27 ottobre 2016.

E’ ammissibile.

riservato abbonati
RICORSO PER CASSAZIONE: SÌ ALLA VIOLAZIONE DI LEGGE SOPRAVVENUTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 27 ottobre 2016.

Unico limite è col giudicato.

accesso libero
L GIUDIZIO DI SEPARAZIONE PERSONALE E QUELLO DI DIVORZIO PRESENTANO DIFFERENTI CAUSA PETENDI E PETITUM

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 27 ottobre 2016, n. 21741.

No al contrasto di giudicati.

riservato abbonati
CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 27 ottobre 2016.

La Cassazione fa il punto sui presupposti di applicabilità.

accesso libero
INCIDENTE "STRADALE" SULLA PISTA DA SCI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 20 ottobre 2016, n. 21254.

Limiti di applicabilità dell'art. 2054 c.c.

accesso libero
INAMMISSIBILE L’APPELLO PER DIFETTO DI GIURISDIZIONE DELLA PARTE SOCCOMBENTE NEL MERITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 20 ottobre 2016, n. 21260.

Manca il presupposto della soccombenza.

accesso libero
IL DANNO DA PERDITA DEL RAPPORTO PARENTALE PUÒ ESSERE RIVENDICATO ANCHE DAI NIPOTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 20 ottobre 2016, n. 21230.

La convivenza non è requisito dirimente.

riservato abbonati
SPESE GIUDIZIALI IN MATERIA CIVILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 19 ottobre 2016.

Compensazione.

riservato abbonati
VENDITA: CLAUSOLA “VISTA E PIACIUTA”

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 19 ottobre 2016.

La clausola non esclude la garanzia per vizi occulti.

accesso libero
IP C.D. “DINAMICO”: È UN DATO PERSONALE AI FINI PRIVACY?

CORTE DI GIUSTIAZIA UE, SEZ. II - SENTENZA 19 ottobre 2016, n. C-582/14.

L’indirizzo di protocollo internet (c.d. IP) è dato personale solo qualora il fornitore di servizi di media online disponga di mezzi giuridici che gli consentano di far identificare la persona interessata grazie alle informazioni aggiuntive di cui il fornitore di accesso a Internet di detta persona dispone.

riservato abbonati
REVOCA DELLA DONAZIONE PER INGRATITUDINE: DIES A QUO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 18 ottobre 2016.

Conta il momento in cui gli atti offensivi raggiungono un livello tale da non potere essere più ragionevolmente tollerati.

accesso libero
IL REGOLAMENTO CONDOMINIALE PREVEDE LIMITI ALLA DESTINAZIONE DELLE PROPRIETÀ ESCLUSIVE: NON È UN’OBBLIGAZIONE PROPTER REM

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 18 ottobre 2016, n. 21024.

E’ una previsione che incide non sull’estensione ma sull’esercizio del diritto di ciascun condomino.

riservato abbonati
GLI ATTI INTERRUTTIVI DEL POSSESSO AD USUCAPIONEM SONO TASSATIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 18 ottobre 2016.

Non è consentito attribuire tale efficacia ad atti diversi da quelli indicati dalla legge.

accesso libero
IL DANNO CATASTROFALE PUÒ SOMMARSI AL DANNO BIOLOGICO TERMINALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 17 ottobre 2016, n. 20915.

Criteri di liquidazione del danno catastrofale

accesso libero
COASSICURAZIONE E “CLAUSOLA DI DELEGA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 17 ottobre 2016, n. 20934.

La clausola non fa venir meno l’assunzione "pro quota" dell’obbligo di pagare l’indennità.

riservato abbonati
L’ADOZIONE DEL MINORE È EXTREMA RATIO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - SENTENZA 17 ottobre 2016.

Occorre la prova della impraticabilità di altre misure.

riservato abbonati
EFFICACIA DEL GIUDICATO NEI RAPPORTI SOLIDALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 13 ottobre 2016.

Non trova applicazione allorché tra i due giudizi non vi sia identità di parti.

accesso libero
MANIFESTAMENTE INFONDATA LA QUESTIONE DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE DELL’ART. 140 C.P.C.

CORTE COSTITUZIONALE - ORDINANZA 12 ottobre 2016, n. 220.

Nessuna violazione della costituzione quanto al meccanismo relativo agli effetti della notifica.

riservato abbonati
TRASFERIMENTO DI UN RAMO DI AZIENDA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 11 ottobre 2016.

Il principio della sorte comune dei beni unitariamente organizzati per l’esercizio dell’impresa non soffre eccezione alcuna.

riservato abbonati
CONTRATTO DI LOCAZIONE STIPULATO DA ENTI PUBBLICI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 11 ottobre 2016.

E’ ammissibile.

riservato abbonati
IMMOTIVATA CONTRARIETÀ ALLA GIURISPRUDENZA DI LEGITTIMITÀ AI SENSI DELL’ART. 360-BIS N. 1 C.P.C.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 11 ottobre 2016.

Ammissibile il ricorso in cassazione?

accesso libero
APPALTI DELLA PA E CREDITI RETRIBUTIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO , SENTENZA 10 ottobre 2016, n. 20327.

Non è applicabile la responsabilità solidale per i crediti retributivi ex D.lgs 276/2003.

accesso libero
RITO DEL LAVORO: L’INOSSERVANZA DEL TERMINE A COMPARIRE NON COMPORTA NULLITÀ DELL’ATTO DI APPELLO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 10 ottobre 2016, n. 20335.

Si tratta di una nullità della notificazione, sanabile "ex tunc" per effetto di spontanea costituzione dell'appellato o di rinnovazione.

riservato abbonati
MANCATA COMUNICAZIONE ALLA PARTI DEL DECRETO DÌ SOSTITUZIONE DEL GIUDICE ISTRUTTORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 7 ottobre 2016.

Non comporta la nullità del giudizio solo se le parti non subiscono alcun pregiudizio al diritto di difesa.

accesso libero
“RAPPRESENTANZA RECIPROCA” O “LEGITTIMAZIONE SOSTITUTIVA” DEL SINGOLO CONDOMINO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 7 ottobre 2016, n. 19796.

Può essere invocata solo per le controversie aventi ad oggetto la gestione di un servizio comune.

riservato abbonati
ILLECITO EXTRACONTRATTUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 7 ottobre 2016.

Il luogo di residenza del danneggiato non assume alcuna rilevanza rispetto alla determinazione del quantum risarcibile.

accesso libero
COLLAZIONE PER IMPUTAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 6 ottobre 2016, n. 20041.

Presupposti di applicabilità.

accesso libero
DANNO DA COSE IN CUSTODIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 6 ottobre 2016, n. 19993.

Responsabilità del Comune.

riservato abbonati
RC AUTO: IRRILEVANTE LA “CLAUSOLA DI GUIDA ESCLUSIVA” PER IL PROPRIETARIO TRASPORTATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 6 ottobre 2016.

Il proprietario trasportato ha diritto, nei confronti del suo assicuratore, al risarcimento del danno alla persona causato dalla circolazione non illegale del mezzo.

riservato abbonati
LOCAZIONE E DEBITO SOLIDALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 6 ottobre 2016.

In caso di cessione del contratto, nell’ambito dei rapporti interni tra i vari conduttori, il debito va ripartito secondo il criterio dell’imputabilità.

riservato abbonati
L’AGGRAVAMENTO DEL RISCHIO NEI CONTRATTI ASSICURATIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 6 ottobre 2016.

Non tutti i mutamenti rientrano nell’ambito applicativo dell’art. 1898 c.c.

riservato abbonati
ATTO D’APPELLO CON PROCURA AFFETTA DA NULLITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 3 ottobre 2016.

È possibile sanare il vizio depositandone una nuova all’udienza prevista dall’art. 350 c.p.c.

accesso libero
FECONDAZIONE ETEROLOGA ANCHE PER LE DONNE LEGATE DA UN RAPPORTO DI COPPIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 30 settembre 2016, n. 19599.

La gravidanza a seguito di donazione di ovocita dalla propria partner è assimilabile alla fecondazione assistita e l’atto straniero relativo alla nascita del figlio consente il riconoscimento e la trascrizione nel registro dello stato civile italiano.

accesso libero
CLAUSOLA VESSATORIA E FORO COMPETENTE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 28 settembre 2016, n. 19061.

Onere della prova.

riservato abbonati
OCCUPAZIONE SENZA TITOLO DI UN IMMOBILE ALTRUI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 28 settembre 2016.

Il danno è in re ipsa.

riservato abbonati
IL NEGOZIO LESIVO DELLE ASPETTATIVE DEI CREDITORI NON È DI PER SÉ NULLO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 28 settembre 2016.

Violazione della par condicio creditorum.

accesso libero
CONTRATTO AUTONOMO DI GARANZIA ED AZIONE DI RIVALSA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 27 settembre 2016, n. 18995.

Perché il debitore possa ripetere quanto percepito in eccedenza dal garantito occorre la previa azione di rivalsa del garante.

riservato abbonati
DANNI BIOLOGICI DA SINISTRO STRADALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 26 settembre 2016.

L’art. 32, commi 3-ter e 3-quater del d.l. n. 1 del 2012 è applicabile anche ai giudizi in corso.

riservato abbonati
DANNI BIOLOGICI DA SINISTRO STRADALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 26 settembre 2016.

Applicazione ai giudizi in corso degli artt. 32, commi 3-ter e 3-quater del d.l. n. 1 del 2012.

accesso libero
ABUSIVO FRAZIONAMENTO DEL CREDITO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 26 settembre 2016, n. 18810.

È solo rispetto a un rapporto singolo che si può configurare un frazionamento abusivo.

riservato abbonati
ATTI DI ACCETTAZIONE TACITA DELL’EREDITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 26 settembre 2016.

Non lo sono quelli aventi natura meramente conservativa.

riservato abbonati
NOTIFICA L’OPPOSIZIONE AL COMUNE INVECE CHE AL PREFETTO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 26 settembre 2016.

Notifica inesistente o nulla?

accesso libero
INCOSTITUZIONALITÀ DELLA L. 104/1992 IN MATERIA DI PERMESSI RETRIBUITI

CORTE COSTITUZIONALE , SENTENZA 23 settembre 2016, n. 213.

Anche il convivente potrà fruire dei permessi ex L. 104/92 per assistere persone con handicap

accesso libero
DISABILI E BARRIERA ARCHITETTONICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 23 settembre 2016, n. 18762.

E’ lecito invocare la tutela antidiscriminatoria.

riservato abbonati
SUSSISTE IL DIRITTO ALLA RELATIVA INDENNITÀ?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 23 settembre 2016.

In materia di locazione ad uso diverso da quello abitativo, anche quando il contratto abbia ad oggetto immobili interni o complementari a centri commerciali deve essere riconosciuta l’indennità per la perdita dell’avviamento commerciale, allorché ricorrano i presupposti ex art. 34 della legge n. 392 del 1978.

riservato abbonati
LA P.A. NON RISPONDE SE LA CONDOTTA DEL DANNEGGIATO È STATA DA SÉ SOLA SUFFICIENTE A CAUSARE L’EVENTO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 22 settembre 2016.

Si butta nel mare agitato e annega.

accesso libero
DEPOSITO E PUBBLICAZIONE DELLA SENTENZA: DECORRENZA DEL TERMINE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 22 settembre 2016, n. 18569.

Rileva il momento in cui la sentenza è divenuta conoscibile.

riservato abbonati
RICORSO STRAORDINARIO PER CASSAZIONE E CONCORDATO PREVENTIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 settembre 2016.

Ammissibilità del ricorso straordinario per cassazione avverso il decreto di inammissibilità del concordato preventivo non seguito da sentenza dichiarativa di fallimento

accesso libero
LA LIBERALITÀ D’USO È PROPORZIONATE ALLE CONDIZIONI ECONOMICHE DELL’AUTORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 19 settembre 2016, n. 18280.

Confini tra liberalità d’uso e donazione.

riservato abbonati
IL DIRETTORE DEI LAVORI RISPONDE DEI VIZI DELL’OPERA SOLO SE RESPONSABILIZZATO IN TAL SENSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 19 settembre 2016.

Non si tratta di una responsabilità automatica.

riservato abbonati
PRIVACY E CONTROLLI DIFENSIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 19 settembre 2016.

Il sistema informatico Blue’s 2002 ricade nel divieto di controlli a distanza ex art. 4, della legge n. 300 del 1970.

accesso libero
RISCATTO DELLA POLIZZA SULLA VITA NELLA PROCEDURA FALLIMENTARE

Tribunale di Lamezia Terme, DECRETO 15 settembre 2016, n. .

Sulla legittimazione del curatore ad agire nei confronti dell'assicuratore per ottenere il valore di riscatto della polizza vita stipulata dal fallito in bonis

riservato abbonati
LICENZIAMENTO DISCIPLINARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 15 settembre 2016.

Il giudice investito dell'impugnativa della legittimità del licenziamento deve comunque verificare l'effettiva gravità della condotta.

accesso libero
VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT A MEZZO WI-FI APERTA

CORTE DI GIUSTIAZIA UE, SENTENZA 15 settembre 2016, n. C-484/14.

E’ possibile configurare una responsabilità, diretta o indiretta, a carico di chi mette a disposizione la propria rete Wi-Fi a mezzo della quale la lesione si è verificata?

accesso libero
APPELLO PROPOSTO DAVANTI A GIUDICE INCOMPETENTE E RICORSO PER CASSAZIONE MANCANTE DI ALCUNE PAGINE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 14 settembre 2016, n. 18121.

Impugnazioni inammissibili?

riservato abbonati
EQUA RIPARAZIONE E COMPUTO DEL GIUDIZIO PER L’EREDE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 14 settembre 2016.

L’erede assume la qualità di parte solo con la sua costituzione nel giudizio presupposto.

riservato abbonati
SENTENZA EX ART. 2932 C.C.

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 14 settembre 2016.

Deve riportare solo i dati catastali del cespite e non anche le dichiarazioni di conformità a firma di un tecnico.

accesso libero
OBBLIGAZIONI PECUNIARIE “PORTABILI”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 13 settembre 2016, n. 17989.

Competenza territoriale.

accesso libero
COMPETENZA DEL TRIBUNALE DEI MINORI EX D.LGS. 219/2012

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1, SENTENZA 12 settembre 2016, n. 17931.

La nuova competenza “per attrazione” nei procedimenti in materia di potestà genitoriale.

riservato abbonati
SOCIETÀ OCCULTA

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - SENTENZA 12 settembre 2016.

Presupposto indispensabile è la mancata esteriorizzazione del rapporto societario.

riservato abbonati
RICHIESTA DI RIFUGIO POLITICO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - SENTENZA 12 settembre 2016.

Dovere di cooperazione de Giudice ed ampiezza dei poteri istruttori officiosi.

accesso libero
DIRITTO DI ABITAZIONE DELLA CASA FAMILIARE E VALORE DI MERCATO DELL’IMMOBILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 settembre 2016, n. 17843.

Il diritto di abitazione non può essere preso in considerazione al fine di determinare il valore di mercato dell’immobile.

riservato abbonati
DIVORZIO ED INDENNITÀ DI FINE RAPPORTO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - SENTENZA 9 settembre 2016.

Applicabile anche all’agente/imprenditore?

riservato abbonati
AREE DESTINATE A PARCHEGGIO SONO AVVINTE DA VINCOLO DI DESTINAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 settembre 2016.

Gli spazi in questione sono riservati all’uso diretto delle persone che stabilmente occupano le singole unità immobiliari.

accesso libero
OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO: LA DIMIDIAZIONE DEL TERMINE È AUTOMATICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 8 settembre 2016, n. 17763.

La dimidiazione del termine di costituzione è conseguenza automatica dell’assegnazione, ex art. 163 bis c.p.c., di un termine inferiore ai 90 gg.

riservato abbonati
NESSO CAUSALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 8 settembre 2016.

I due diversi momenti del giudizio civile.

riservato abbonati
LA RESPONSABILITÀ DELLA BANCA NEI CONFRONTI DEL CLIENTE PER IL FATTO DEL SUO DIPENDENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 7 settembre 2016.

Si inquadra nell’ambito della responsabilità per fatto degli ausiliari.

accesso libero
SEPARAZIONE CON FIGLI TRA CITTADINO ITALIANO E CITTADINO BRITANNICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE , SENTENZA 7 settembre 2016, n. 17676.

Quale giurisdizione?

accesso libero
NOTIFICAZIONE AL MINISTERO ESTERO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 7 settembre 2016, n. 17682.

Il procedimento notificatorio ex art. 142 c.p.c. è solo strumento residuale.

riservato abbonati
SE MANCA IL NOME DEL CONFERENTE LA PROCURA SPECIALE ALLE LITI

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 7 settembre 2016.

Nullità relativa.

accesso libero
RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI DI S.P.A.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 31 agosto 2016, n. 17441.

Violazione del dovere di agire informati.

accesso libero
TUTTE LE NOVITÀ SULLA RIFORMA DEL PROCESSO CIVILE (E NON SOLO)decreto-legge 31 agosto 2016, n. 168: misure urgenti per la definizione del contenzioso presso la corte di cassazione, per l'efficienza degli uffici giudiziari, nonche' per la giustizia amministrati... di Maria Cristina Iezzi,

accesso libero
SURROGAZIONE LEGALE DELL'ASSICURATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 30 agosto 2016, n. 17407.

Calcolo del differenziale.

riservato abbonati
ADDEBITO DELLA SEPARAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 24 agosto 2016.

Violazioen dell'obbligo di fedeltà.

riservato abbonati
IMPUGNAZIONE DEL LICENZIAMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 23 agosto 2016.

In tema di impugnazione del licenziamento, poiché il comma 2 dell’art. 6 legge n. 604 del 1966 non prescrive specifiche modalità di comunicazione a pena di validità od efficacia, la ricezione a mezzo fax della richiesta di conciliazione può essere considerata del tutto equipollente alla “consegna” di cui all’art. 410, comma 5, c.p.c., anche per la risolutiva considerazione che la parte che ha utilizzato una modalità di comunicazione difforme dallo schema legale non può certo giovarsi della difformità cui ha dato causa.

accesso libero
TERMINE BREVE PER PROPOSIZIONE DEL RECLAMO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 19 agosto 2016, n. 17211.

Dies a quo.

riservato abbonati
L'APPELLO INTRODOTTO CON RICORSO ANZICHÈ CON CITAZIONE È SANABILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 18 agosto 2016.

... a condizione che nel termine previsto dalla legge l’atto sia stato non solo depositato nella cancelleria del giudice, ma anche notificato alla controparte.

accesso libero
CONTRATTO USURAIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 17 agosto 2016, n. 17150.

Interessi, capitalizzazione e nullità.

riservato abbonati
CONFESSIONE STRAGIUDIZIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 9 agosto 2016.

Dichiarazione sottoscritta dal cliente, su un modulo predisposto da un istituto di credito.

accesso libero
COSTITUZIONE DELL’APPELLANTE TRAMITE “VELINA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 5 agosto 2016, n. 16598.

Non determina improcedibilità, ma nullità sanabile.

riservato abbonati
SIMULAZIONE RELATIVA DEL CANONE DI LOCAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 5 agosto 2016.

La registrazione dell’accordo può avere effetto sanante sulla nullità?

riservato abbonati
BANCHE: RESPONSABILITÀ PER UTILIZZAZIONE ILLECITA DI CARTA BANCOMAT

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 4 agosto 2016.

La banca deve aver adottato misure di sicurezza idonee.

accesso libero
RESCISSIONE PER LESIONE: LE PATTUIZIONI SUL PREZZO SONO ESSENZIALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 2 agosto 2016, n. 16042.

Incidono ai fini della determinazione del valore della prestazione e dell’accertamento sull’esistenza della sproporzione ultra dimidium.

riservato abbonati
L’AGENTE GENERALE HA IL POTERE DI RAPPRESENTARE L’ASSICURATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 2 agosto 2016.

Atti giuridici con effetto diretto ed immediato nella sfera giuridica dell’assicuratore.

accesso libero
CONTRAFFAZIONE IN TEMA DI DISEGNI COMUNITARI: LA QUESTIONE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 27 luglio 2016, n. 15539.

Giurisdizione ed accertamento negativo di responsabilità per illecito.

riservato abbonati
LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO PER RIDUZIONE DI PERSONALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 27 luglio 2016.

Rapporto di lavoro degli autoferrotranvieri.

accesso libero
RICORSO PER CASSAZIONE ED IMMOTIVATA CONTRARIETÀ ALLA GIURISPRUDENZA DI LEGITTIMITÀ.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 26 luglio 2016, n. 15513.

Infondatezza o inammissibilità?

riservato abbonati
BANCAROTTA PREFERENZIALE: LEGITTIMAZIONE ATTIVA DEL CURATORE?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 26 luglio 2016.

La parola alle Sezioni Unite.

accesso libero
MATRIMONIO CONTRATTO CON CITTADINO STRANIERO PER VIA TELEMATICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 25 luglio 2016, n. 15343.

Compatibilità con l’ordine pubblico interno.

riservato abbonati
ACQUISIZIONE SANANTE EX ART. 42 BIS DEL D.P.R. N. 327 DEL 2001

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 25 luglio 2016.

Controversie relative all’indennizzo: giurisdizione e competenza.

accesso libero
MATRIMONIO CONTRATTO CON CITTADINO STRANIERO PER VIA TELEMATICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 25 luglio 2016, n. 15343.

Compatibilità con l’ordine pubblico interno.

accesso libero
FALLIMENTO DELLA SOCIETÀ DI FATTO HOLDING

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 25 luglio 2016, n. 15346.

Irrilevanza della spendita del nome della società di fatto.

accesso libero
IL DIRITTO ALLA CONOSCENZA DELLE PROPRIE ORIGINI BIOLOGICHE PREVALE SULL’INTERESSE ALLA SEGRETEZZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 21 luglio 2016, n. 15024.

Contemperamento con il diritto all’anonimato della madre.

riservato abbonati
NOTIFICAZIONE A MEZZO PEC DA PARTE DELLA CANCELLERIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 21 luglio 2016.

La ricevuta di avvenuta consegna è sufficiente.

accesso libero
L’INESATTA INDIVIDUAZIONE DEL LUOGO DI NOTIFICAZIONE DI UN ATTO PROCESSUALE COSTITUISCE VIZIO DI NULLITÀ SANABILE EX TUNC

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 20 luglio 2016, n. 14917.

È sanabile con efficacia retroattiva il vizio di nullità della notificazione derivante dall’inesatta individuazione del luogo in cui deve essere notificato il ricorso per Cassazione.

accesso libero
LE SEZIONI UNITE SULLA INESISTENZA DEL RICORSO PER CASSAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE , SENTENZA 20 luglio 2016, n. 14916.

Mancanza degli elementi costitutivi essenziali ed identificazione.

accesso libero
RESPONSABILITÀ DELL’ISTITUTO SCOLASTICO: QUANDO SORGE L’OBBLIGO DI SORVEGLIANZA?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 19 luglio 2016, n. 14701.

Ricorre anche nel caso in cui il fatto sia avvenuto al di fuori dell’orario delle lezioni, ove ne sia consentito l’anticipato ingresso nella scuola o la successiva sosta.

riservato abbonati
IMPUGNAZIONE CON RITO CAMERALE: QUANDO IL TERMINE DI NOTIFICA NON VIENE RISPETTATO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 19 luglio 2016.

Nessun effetto preclusivo per il notificante.

accesso libero
LESIONE DI LEGITTIMA E DONAZIONE CON RISERVA DI USUFRUTTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 19 luglio 2016, n. 14747.

La donazione con riserva di usufrutto va calcolata come donazione in piena proprietà.

riservato abbonati
FOGLIO ROSA E COOPERAZIONE COLPOSA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 19 luglio 2016.

Se il terzo trasportato ha affidato l’auto ad un soggetto munito di foglio rosa e si verifica un incidente non c’è cooperazione coposa.

riservato abbonati
RESPONSABILITÀ DEL NOTAIO PER ISCRIZIONE DI DELIBERA SOCIETARIA INVALIDA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 19 luglio 2016.

C’è responsabilità disciplinare.

riservato abbonati
NOTIFICAZIONE DI ATTI PROCESSUALI E RIATTIVAZIONE IMMEDIATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 15 luglio 2016.

Cosa deve fare il notificante se la notifica di atti processuali non è andata a buon fine?

riservato abbonati
APPALTO DI SERVIZI DI OPERAZIONI PORTUALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 14 luglio 2016.

L’assenza di titolo concessorio non comporta la violazione di norma imperativa.

riservato abbonati
APPALTO DI SERVIZI DI OPERAZIONI PORTUALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 14 luglio 2016.

L’assenza di titolo concessorio non comporta nullità del contratto.

riservato abbonati
RENDITA VITALIZIA E TESTAMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 12 luglio 2016.

Un onere alimentare a vita disposto in testamento rientra nell’ambito di applicazione dell’art. 1872

accesso libero
LA RESPONSABILITÀ PRECONTRATTUALE DELLA P.A. HA NATURA CONTRATTUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 12 luglio 2016, n. 14188.

La Cassazione accoglie l’indirizzo minoritario.

riservato abbonati
APPALTI: SOLO L’ACCETTAZIONE DELL’OPERA LIBERA DALLA GARANZIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 11 luglio 2016.

Prima dell’accettazione e consegna dell’opera non vengono in rilievo problemi di denuncia e di prescrizione per i vizi comunque rilevabili.

accesso libero
OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE IRROGATE DALLA CONSOB

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 8 luglio 2016, n. 14059.

Litisconsorzio facoltativo tra gli autori materiali della violazione e le persone giuridiche chiamate a risponderne.

riservato abbonati
TESTAMENTO: CONTRASTO TRA LA SITUAZIONE DI FATTO ED IL CONTENUTO DELLE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 8 luglio 2016.

L’interpretazione deve privilegiare la volontà effettiva del testatore.

riservato abbonati
COSTITUZIONALE L’OBBLIGO DELLA NEGOZIAZIONE ASSISTITA NELLA RCA

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 7 luglio 2016.

Dichiarata non fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 3, comma 1, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132 (Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile), convertito, con modificazioni, dalla legge 10 novembre 2014, n. 162.

accesso libero
LA CORTE DI GIUSTIZIA SULLA VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT

CORTE DI GIUSTIZIA UE, SEZ. II - SENTENZA 7 luglio 2016, n. causa C-49.

Rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e vendita di merci contraffatte di prodotti di marca.

riservato abbonati
PRESCRIZIONE DELL’IPOTECA VERSO IL TERZO ACQUIRENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 7 luglio 2016.

Il creditore è tenuto ad esercitare il diritto di espropriazione del bene ipotecato promuovendo nei termini il processo esecutivo individuale contro il terzo.

accesso libero
DELIBERA DI ESCLUSIONE DEL SOCIO DI SOCIETÀ COOPERATIVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 6 luglio 2016, n. 13722.

L’impugnazione ante riforma è soggetta al termine decadenziale ex art. 2527, comma, 3, c.c..

riservato abbonati
AZIONE REVOCATORIA FALLIMENTARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 5 luglio 2016.

Piano attestato di risanamento.

riservato abbonati
IL REGOLAMENTO PREVENTIVO DI GIURISDIZIONE È UTILIZZABILE SOLO IN IPOTESI TASSATIVE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 4 luglio 2016.

È inammissibile il regolamento preventivo di giurisdizione allorché i convenuti nella causa di merito siano soggetti residente e domiciliati in Italia.

accesso libero
DIPENDENTI PUBBLICI: INTERESSI SUI CREDITI DI LAVORO E “MAGGIOR DANNO"

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE , 4 luglio 2016, n. 13573.

Interessi e rivalutazione. Giurisdizione e disciplina transitoria.

accesso libero
NELLA RINUNCIA ALL’EREDITÀ, L’ATTO DEVE RIVESTIRE LA FORMA SOLENNE E NON È OSTATIVA ALLA SUCCESSIVA ACCETTAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 4 luglio 2016, n. 13599.

Condizioni di operatività.

riservato abbonati
PROCEDURA DI REGISTRAZIONE INTERNAZIONALE DEI MARCHI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 4 luglio 2016.

Possibilità di scelta.

accesso libero
IL C.D. DECRETO BANCHE È CONVERTITO IN LEGGEdisposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione. di M.C.I.,

accesso libero
PARZIALE “REVIREMENT” DELLA CASSAZIONE SUL DISCONOSCIMENTO DI PATERNITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 30 giugno 2016, n. 13436.

Prova della mancata decadenza dall’azione.

riservato abbonati
RISPETTO DELLE DISTANZE ANCHE PER LE CANNE FUMARIE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 30 giugno 2016.

Presunzione assoluta di pericolosità.

accesso libero
ERRORI OD OMISSIONI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 30 giugno 2016, n. 13378.

Termini di presentazione della dichiarazione integrativa.

accesso libero
PTC: SE MANCA LA CONFORMITÀ DEL PIGNORAMENTO...

TRIBUNALE DI MILANO, SEZ. III, SENTENZA 29 giugno 2016, n. .

... manca la prova circa il possesso del titolo

accesso libero
COMPENSAZIONE GIUDIZIALE: AMMISSIBILE SE PENDE L’OPPOSIZIONE AL DECRETO INGIUNTIVO DEL CREDITO IN COMPENSAZION

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE , SENTENZA 27 giugno 2016, n. 13244.

Sui requisiti della liquidità e della certezza.

accesso libero
LA PROVA DEL DANNO DA OCCUPAZIONE ABUSIVA DI IMMOBILE RICADE SUL DANNEGGIATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 27 giugno 2016, n. 13224.

E’ un danno in re ipsa che tuttavia non coincide con l’evento lesivo.

riservato abbonati
IL PROPRIETARIO-LOCATORE DI BENE PIGNORATO NON È LEGITTIMATO AL PAGAMENTO DEL CANONE, SENZA L’AUTORIZZAZIONE DEL GIUDICE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 27 giugno 2016.

Spetta al custode.

accesso libero
APPELLO: SE NEL FASCICOLO DI PARTE MANCANO I DOCUMENTI DEL PRIMO GRADO È COLPA DELL’APPELLANTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 27 giugno 2016, n. 13218.

E’ onere della parte assicurare al giudice di appello la disponibilità dei documenti che sono in funzione della decisione.

accesso libero
APPELLO: SE NEL FASCICOLO DI PARTE MANCANO I DOCUMENTI DEL PRIMO GRADO È COLPA DELL’APPELLANTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 27 giugno 2016, n. 13218.

E’ onere della parte assicurare al giudice di appello la disponibilità dei documenti che sono in funzione della decisione.

accesso libero
REGOLAMENTO (UE) 2016/1104REGOLAMENTO COMUNITARIO 24 giugno 2016, n. 2016/1104 . che attua la cooperazione rafforzata nel settore della competenza, della legge applicabile, del riconoscimento e dell'esecuzione delle decisioni in materia di effetti patrimoniali delle unioni registr...

accesso libero
REGOLAMENTO (UE) 2016/1103REGOLAMENTO COMUNITARIO 24 giugno 2016, n. 2016/1103 . che attua la cooperazione rafforzata nel settore della competenza, della legge applicabile, del riconoscimento e dell'esecuzione delle decisioni in materia di regimi patrimoniali tra coniugi

accesso libero
LITE TEMERARIA: NON È IRRAGIONEVOLE IL TERZO COMMA DELL’ART. 96 C.P.C.

CORTE COSTITUZIONALE , SENTENZA 23 giugno 2016, n. 152.

L’obiettivo è quello di assicurare una maggiore effettività ed una più incisiva efficacia deterrente allo strumento deflattivo apprestato dalla condanna.

accesso libero
NULLITÀ CONTRATTUALE RILEVABILE D’UFFICIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 23 giugno 2016, n. 12996.

Non attiene soltanto alle azioni di impugnativa negoziale, ma investe anche quella di risarcimento danni.

riservato abbonati
APERTURA DI CREDITO IN CONTO CORRENTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016.

Apertura di credito in conto corrente ed usura

riservato abbonati
CRITERI DI INDIVIDUAZIONE DELLA VOCAZIONE CONDOMINIALE DI UN BENE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - ORDINANZA 22 giugno 2016.

In caso di smembramento di una precedente proprietà individuale, la volontà dei contraenti di mantenerne la individualità deve emergere in maniera inequivoca.

riservato abbonati
“DOWNGRADING” E RIMBORSO

CORTE DI GIUSTIZIA UE - SEZ. III - SENTENZA 22 giugno 2016.

Qual è il prezzo da prendere in considerazione per determinare il rimborso in caso di sistemazione di un passeggero in classe inferiore su un volo (downgrading)?

accesso libero
CONFLITTO DI INTERESSE TRA GENITORE BIOLOGICO E MINORE ADOTTANDO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016, n. 12962.

Sull’art. 44, comma 1, lett. d), della l. n. 183 del 1984.

riservato abbonati
CONCORDATO PREVENTIVO CD.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016.

Audizione del debitore, ex art. 162, comma 2, l.fall., prima della declaratoria di sua inammissibilità.

riservato abbonati
PRELAZIONE AGRARIA E REVOCABILITÀ DELLA C.D. “DENUNTIATIO”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 22 giugno 2016.

Esclusa la revoca entro il termine per l’accettazione della proposta.

riservato abbonati
LA PROCURA ALLE LITI PUÒ ESSERE CONFERITA ANCHE CON ATTO REDATTO IN CONFORMITÀ ALLA LEX LOCI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 21 giugno 2016.

Unica condizione è che tale atto sia equivalente, nella forma e nell'efficacia, a quello previsto dalla legge italiana di diritto processuale.

accesso libero
SE È INDICATA LA P.E.C. DEL DIFENSORE, LA DOMICILIAZIONE “EX LEGE” RECEDE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 20 giugno 2016, n. 12696.

Nullo il controricorso in cassazione notificato presso la cancelleria della Corte.

riservato abbonati
ATTO INTRODUTTIVO “INTEGRATIVO” ED EFFETTI EX TUNC

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 20 giugno 2016.

Nullità del primo atto di citazione e sanatoria.

accesso libero
LA P.A. PUÒ CONCLUDERE CONTRATTI “A DISTANZA”?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 17 giugno 2016, n. 12540.

Ammessi se c’è elaborazione comune del testo contrattuale, mediante la sottoscrizione di un unico documento contrattuale.

riservato abbonati
CONDOMINIO E DEROGA DELLE DISTANZE LEGALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 17 giugno 2016.

Ammissibile solo se strettamente necessaria.

riservato abbonati
IN CASO DI INTERVENTO ROUTINARIO, SUL MEDICO LA PROVA DELL’EVENTO IMPREVEDIBILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 17 giugno 2016.

Occorre superare la presunzione di negligenza e/o imperizia.

accesso libero
PER LA CONDANNA EX ART. 96 C.P.C. OCCORRE LA MALAFEDE O LA COLPA GRAVE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 16 giugno 2016, n. 12413.

Necessario il relativo accertamento.

riservato abbonati
CARTELLE ESATTORIALI: LA PROVA DEL FATTO SOPRAVVENUTO SPETTA AL DEBITORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 16 giugno 2016.

Sulla prova del fatto sopravvenuto che rende inopponibile od ineseguibile nei suoi confronti il titolo esecutivo.

riservato abbonati
AVVOCATO RESPONSABILE SE TARDA A PROPORRE APPELLO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 15 giugno 2016.

La tardiva proposizione di appello avverso sentenza di condanna a pena detentiva determina un danno risarcibile in via equitativa.

accesso libero
LIMITI AL DIRITTO DEL MINORE DI CRESCERE NELLA FAMIGLIA DI ORIGINE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 14 giugno 2016, n. 12259.

Impossibilità di prestare, in via non transitoria, le cure necessarie, né di assicurare l’obbligo di mantenere, educare ed istruire la prole.

riservato abbonati
LA NOTIFICA A MEZZO DEL SERVIZIO POSTALE NON SI ESAURISCE CON LA SPEDIZIONE DELL'ATTO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 14 giugno 2016.

Occorre la consegna del relativo plico al destinatario.

riservato abbonati
TERMINE LUNGO PER IL RICORSO IN CASSAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 14 giugno 2016.

Opera solo qualora risulti omessa la comunicazione e manchi anche la notificazione.

accesso libero
SOCIETÀ CONSORTILE: LO SVOLGIMENTO DI DISTINTA ATTIVITÀ A SCOPO DI LUCRO NON OSTA ALLO SCOPO MUTUALISTICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 14 giugno 2016, n. 12190.

Onere della prova sul “ribaltamento” integrale o parziale dei costi e ricavi sulla consorziata.

accesso libero
REVOCATORIA ORDINARIA: EVENTUS DAMNI E BENE IPOTECATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 giugno 2016, n. 11892.

Come si configura, nell’ambito della revocatoria ordinaria, l’eventus damni in caso di bene ipotecato?

accesso libero
IN CASO DI RISTRUTTURAZIONE DI EDIFICI OPERA IL 1669 C.C.?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 10 giugno 2016, n. 12041.

Alle Sezioni Unite l’ardua sentenza (con annotazione di Giulia Tenaglia).

accesso libero
LA DENUNCIA DI UN REATO PERSEGUIBILE D’UFFICIO NON È FONTE DI RESPONSABILITÀ PER DANNI A CARICO DEL DENUNCIANTE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 giugno 2016, n. 11898.

Occorre la prova della calunnia, a carico dell’attore.

riservato abbonati
PTC: IN ASSENZA DI AVVISO SULLA MANCATA CONSEGNA, IL LEGALE VA RIMESSO IN TERMINI

TRIBUNALE DI MILANO, SEZ. LAVORO - ORDINANZA 10 giugno 2016.

In difetto di esplicita segnalazione di errore fatale, non è esigibile un nuovo deposito da parte del legale.

accesso libero
LA BI-GENITORIALITÀ IMPONE IL PAGAMENTO ANCHE DELLE SPESE UNIVERSITARIE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 10 giugno 2016, n. 12013.

Non basta il dissenso scritto di uno dei genitori.

riservato abbonati
L’AVVOCATO NON PUÒ GARANTIRE L’ESITO FAVOREVOLE DELLA CAUSA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 giugno 2016.

Obbligazione di mezzi assoggettata al criterio della diligenza professionale media esigibile.

riservato abbonati
PER LA “RINOTIFICA” DELL’ATTO DI APPELLO (O DI CASSAZIONE) VALE IL TERMINE BREVE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 9 giugno 2016.

L’eventuale ripetizione dell’atto, ammessa nei limiti ex art. 358 c.p.c., deve essere tempestiva in relazione al termine breve decorrente dalla data di proposizione della prima impugnazione.

riservato abbonati
CASSAZIONE CON RINVIO AL GIUDICE DI PRIMO ED UNICO GRADO E RINVIO CD. PROSECUTORIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 9 giugno 2016.

La sentenza del giudice di rinvio (salvo il caso di rinvio cd. restitutorio) è impugnabile in via ordinaria solo con ricorso per cassazione.

accesso libero
LOCAZIONI: LA RINUNCIA-DISDETTA IMMOTIVATA NON NECESSITA DI FORMA SCRITTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 9 giugno 2016, n. 11808.

La normativa di riferimento non prescrive a pena di nullità né il mezzo di compimento della manifestazione negoziale (la lettera e, dunque, la forma scritta) né quello della trasmissione (raccomandata).

accesso libero
IL PROCEDIMENTO DI ADOTTABILITÀ DEVE SVOLGERSI CON L'ASSISTENZA DI UN LEGALE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - SENTENZA 8 giugno 2016, n. 11782.

Ad imporlo sono gli artt. 8, ultimo comma, e 10, secondo comma, della legge 4 maggio 1983, n. 184, come novellati dalla legge 28 marzo 2001, n. 149.

accesso libero
IL DIVIETO DI ANATOCISMO SI APPLICA ANCHE AI MUTUI FONDIARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 7 giugno 2016, n. 11638.

Con l’entrata in vigore del T.U.B., la struttura del credito fondiario ha perso quelle peculiarità nelle quali risiedevano le ragioni della sua sottrazione al divieto di cui all’art. 1283 cod. civ..

riservato abbonati
L’APPALTATORE CHE PRETENDA UN MAGGIORE COMPENSO DEVE ISCRIVERE LA RISERVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 7 giugno 2016.

Nell’appalto di opera pubblica, onere di iscrizione non appena emerga il danno.

accesso libero
L’ERRORE DI FATTO REVOCATORIO RICHIEDE UNA SUPPOSIZIONE ERRONEA DELLA INESISTENZA DEL MOTIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 6 giugno 2016, n. 11530.

Non basta che motivazione della sentenza risulti non avere esaminato il motivo pur presente.

riservato abbonati
NULLA LA DECISIONE DI PRIMO GRADO DELIBERATA IN CAMERA DI CONSIGLIO DA UN COLLEGIO DIVERSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 6 giugno 2016.

E’ un vizio di costituzione del giudice ai sensi dell'art. 158 c.p.c.

riservato abbonati
SE L’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO SI COSTITUISCE, L’ASSEMBLEA DEVE RATIFICARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 6 giugno 2016.

L’amministratore può impugnare la sentenza sfavorevole, ma deve poi ottenere la ratifica del suo operato, a pena di inammissibilità del gravame.

riservato abbonati
SERVITÙ CONVENZIONALE, MODALITÀ DI ESERCIZIO E CANONI DI ERMENEUTICA CONTRATTUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 6 giugno 2016.

L’estensione di una servitù convenzionale deve essere descritta dal titolo.

riservato abbonati
AUDIZIONE DEL MINORE

TRIBUNALE DI MILANO, SEZ. I - ORDINANZA 3 giugno 2016.

L’ascolto del minore da parte dei genitori è prioritario rispetto all’attività del giudice che se possibile deve essere evitata.

riservato abbonati
CONIUGI: NON RIENTRA IN COMUNIONE IL BENE TRASFERITO EX ART. 2932 C.C. DOPO LA SEPARAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 3 giugno 2016.

Questione di tempistica.

accesso libero
LA CORTE DI TORINO AMMETTE LA STEPCHILD ADOPTION

CORTE D$$APPELLO DI TORINO - SEZIONE PER I MINORENNI - SENTENZA 1 giugno 2016, n. .

E’ ammissibile l’adozione del figlio del convivente all’interno di una coppia omogenitoriale ex art. 44 lettera D) L. 184/1983 (con annotazione di Giulia Tenaglia).

riservato abbonati
AZIONE CAUTELARE, ANALISI DNA E VALORE DELLA CONVIVENZA

TRIBUNALE DI MILANO, SEZ. IX - ORDINANZA 31 maggio 2016.

Accesso della madre al materiale biologico del presunto padre convivente defunto prima della nascita.

riservato abbonati
CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO CON POSTE ITALIANE SPA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 31 maggio 2016.

Rapporto tra normativa interna e comunitaria.

accesso libero
CREDITO DOCUMENTARIO: INSUFFICIENTE UN CONTROLLO DI CONFORMITÀ DEI DOCUMENTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 31 maggio 2016, n. 11263.

La conformità dei documenti esibiti per ottenere il pagamento a quelli indicati e previsti nell’accordo originario va valutata sulla base del criterio della ragionevolezza

accesso libero
IL LIMITE ALLA ESIGIBILITÀ DEL COMPORTAMENTO ATTIVO DI CUI ALL’ART. 1227 C.C.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 31 maggio 2016, n. 11230.

“Ordinaria” e non “straordinaria” diligenza.

riservato abbonati
AZIONE PER LA DETERMINAZIONE DELL’INDENNITÀ DI ESPROPRIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 31 maggio 2016.

Il decreto ablativo è condizione dell’azione.

accesso libero
CONTRIBUTO UNIFICATO: LEGITTIMO L’AGGRAVAMENTO TRIBUTARIO IN CASO DI IMPUGNAZIONE

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 30 maggio 2016, n. 120.

Secondo la Consulta, legittima la norma che condanna la parte sconfitta per manifesta infondatezza, inammissibilità o improcedibilità.

riservato abbonati
PROCESSO INTERROTTO E NON RIASSUNTO NEI TERMINI: SI ESTINGUE SE ESISTE IL PRESUPPOSTO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - SENTENZA 30 maggio 2016.

Se non sussiste la causa di interruzione, il processo può essere riassunto oltre il semestre.

riservato abbonati
CANONE COSAP

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 30 maggio 2016.

Giurisdizione ed incidenza dell’illegittimità costituzionale.

accesso libero
LA CASSAZIONE IN SOCCORSO DEL "CONSUMATORE MEDIO"

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 27 maggio 2016, n. 11031.

Per i prodotti a "buon mercato" la somiglianza visiva dell'elemento figurativo assume un'importanza decisiva nel giudizio di confondibilità

accesso libero
NEL RITO DEL LAVORO L'ATTO DI OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO PROPOSTO DALL'OPPONENTE DEVE AVERE IL CONTENUTO DELLA MEMORIA DIFENSIVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 26 maggio 2016, n. 10927.

Ultimo atto utile per proporre eccezioni processuali e di merito.

riservato abbonati
ACCERTAMENTO DELLA PATERNITÀ E RIFIUTO DI SOTTOPORSI AD INDAGINI EMATOLOGICHE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 26 maggio 2016.

Il rifiuto è comportamento avente valore indiziario.

riservato abbonati
CONTRATTI DI CONTO CORRENTE BANCARIO CON APERTURA DI FIDO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 26 maggio 2016.

Quid iuris ove il credito dell’istituto superi la linea di affidamento concessa ed ove il correntista esegua dei versamenti?

accesso libero
AZIONE DI RESPONSABILITÀ EX ART. 2476 C.C.: SUSSISTE CONFLITTO DI INTERESSI TRA SRL E SUO LIQUIDATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 26 maggio 2016, n. 10936.

Necessaria la nomina di un curatore speciale ex art. 78 co. 2 c.p.c.

riservato abbonati
ASSICURAZIONE E CLAUSOLA CLAIMS MADE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 25 maggio 2016.

Violazione del dovere di fedeltà e separazione dei coniugi.

riservato abbonati
ESECUZIONI E DISTRIBUZIONE DELLA SOMMA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 25 maggio 2016.

In sede di distribuzione della somma ricavata ex art. 512 c.p.c. vigono i normali principi relativi alla distribuzione dell’onere della prova tra le parti.

accesso libero
LA PROVA DELLA RILEVANZA CAUSALE IN ORDINE ALL’INTOLLERABILITÀ DELLA PROSECUZIONE DELLA CONVIVENZA COSTITUISCE PROBATIO DIABOLICA PER IL "SEPARATO IN CASA"

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 25 maggio 2016, n. 10823.

In capo al coniuge fedigrafo l'onere di provare la mancanza del nesso eziologico tra infedeltà e crisi coniugale

accesso libero
INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA: LA RESPONSABILITÀ È CONTRATTUALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 25 maggio 2016, n. 10640.

Se l’intermediario omette di informarsi sulla propensione al rischio del cliente o di rappresentare a quest’ultimo i rischi dell’investimento (con annotazione di Giulia Tenaglia).

accesso libero
DICHIARAZIONI “EXTRA MOENIA” DEL PARLAMENTARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 25 maggio 2016, n. 10824.

Coperte dalla garanzia di insindacabilità.

accesso libero
SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA E POTERI DI CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 25 maggio 2016, n. 10821.

Potere del socio di maggioranza, titolare di almeno un terzo del capitale, in caso di inerzia dell'amministratore.

riservato abbonati
SOCIETÀ COOPERATIVA A RESPONSABILITÀ LIMITATA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 25 maggio 2016.

Efficacia.

riservato abbonati
SFRATTO: L’ORDINARIA DOMANDA DI RISOLUZIONE NON PUÒ ESSERE MUTATA IN RISOLUZIONE DI DIRITTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 24 maggio 2016.

Le due domande sono diverse per “petitum” e “causa petendi”.

accesso libero
L'ESTINZIONE DELLA SOCIETÀ DI CAPITALI PER EFFETTO DELLA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE , SENTENZA 24 maggio 2016 , n. 10694.

Impregiudicata la legittimazione del socio successore ad impugnare una decisione emessa nei confronti della società estinta

accesso libero
L'ESATTA QUALIFICAZIONE DELLA DISPOSIZIONE TESTAMENTARIA È QUAESTIO VOLUNTATIS.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE , SENTENZA 23 maggio 2016 , n. 10612.

Al giudice il compito di indagarla attraverso la valutazione dell’insieme delle espressioni usate dal testatore

accesso libero
VALIDITÀ DELLA NOTIFICAZIONE EFFETTUATA "AD ISTANZA COME IN ATTI"

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 23 maggio 2016, n. 10630.

La mancata indicazione della persona ad istanza della quale viene eseguita la notificazione della sentenza non determina nullità della notifica stessa se il soggetto che l’ha richiesta è identificabile.

accesso libero
CAPTAZIONE DEI CODICI DI ACCESSO BANCARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 23 maggio 2016, n. 10638.

Risponde l’istituto creditizio per non aver impedito a terzi l’illecita introduzione nel sistema.

riservato abbonati
PER LE CANNE FUMARIE NON TROVA APPLICAZIONE LA DISCIPLINA SULLE DISTANZE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 23 maggio 2016.

La canna fumaria non è una costruzione, ma un semplice accessorio di un impianto.

riservato abbonati
PER QUALIFICARE UNA DISPOSIZIONE TESTAMENTARIA VA INDAGATA L’EFFETTIVA VOLONTÀ DEL TESTATORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 23 maggio 2016.

Occorre una valutazione d’insieme delle espressioni usate.

accesso libero
NESSUNA ECCEZIONE AL DIVIETO PER I SOGGETTI PUBBLICI DI DIFFONDERE I DATI CD. SENSIBILISSIMI.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE , SENTENZA 22 maggio 2016 10510 Salvago , n. 10510.

Anche il giudice è obbligato a rispettare il divieto.

accesso libero
UNIONI CIVILILEGGE 20 maggio 2016, n. 76 (in 21 maggio, n.118). Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze

accesso libero
LA VIOLAZIONE DEL CONSENSO INFORMATO DÀ LUOGO AD UN DANNO ULTERIORE RISPETTO ALL’ERRATA ESECUZIONE DELL’INTERVENTO CHIRURGICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 20 maggio 2016, n. 10414.

Corretta informazione del paziente con l’unico limite dei rischi imprevedibili e degli esiti anomali.

riservato abbonati
NOTIFICA DELLA SENTENZA A MEZZO P.E.C.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 20 maggio 2016.

E’ idonea a far decorrere il termine breve per l’impugnazione in cassazione?

riservato abbonati
CONCORRENZA SLEALE E COMUNANZA DI CLIENTELA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 19 maggio 2016.

Medesimo bisogno di mercato in una prospettiva potenziale.

accesso libero
DISTANZA MINIMA TRA LE COSTRUZIONI MAGGIORE DI QUELLA CODICISTICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 19 maggio 2016, n. 10318.

Il criterio della prevenzione si applica in ogni caso.

riservato abbonati
PROCEDIMENTO DI VERIFICAZIONE DELLA SCRITTURA PRIVATA DISCONOSCIUTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 18 maggio 2016.

Ha carattere strumentale in quanto preordinato alla utilizzazione nel processo della prova documentale.

riservato abbonati
CONTRATTO DI CESSIONE DEL CREDITO TRA AVVOCATI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 18 maggio 2016.

Nullo se volto a consentire l’esercizio di fatto della professione.

riservato abbonati
BANCHE: RESPONSABILITÀ PER IL CONTROLLO DELLA REGOLARE CONTINUITÀ DELLE GIRATE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 17 maggio 2016.

Grava sulla banca trattaria.

riservato abbonati
INADEMPIMENTO DELL’OBBLIGAZIONE ED IMPEGNO DI COOPERAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 17 maggio 2016.

Sul debitore grava soltanto l’onere di provare la sussistenza del patto contenente il dovere di cooperazione.

accesso libero
GARANZIA EX ART. 1489 C.C. PER LA COSA GRAVATA DA ONERI O DIRITTI DI GODIMENTO DI TERZI E SERVITÚ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 16 maggio 2016, n. 9967.

Condizioni necessarie perche la garanzia ex art. 1489 c.c. possa operare anche quando l’onere sia costituito da una servitù apparente risultata invece inesistente (con annotazione di Giulia Tenaglia).

riservato abbonati
“BOMBARDAMENTO” DI MESSAGGI PROMOZIONALI SUL TELEFONO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 16 maggio 2016.

Basta il consenso orale al trattamento dei dati personali comuni, purché documentabile.

riservato abbonati
TRASFERIMENTO DI IMMOBILI FUTURI E FORMA SCRITTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 16 maggio 2016.

Necessaria solo per la stipula del contratto ad effetti obbligatori.

riservato abbonati
SENTENZA STRANIERA COMMINATORIA DI DANNI PUNITIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - ORDINANZA 16 maggio 2016.

Riconoscibilità o meno.

riservato abbonati
SI APPLICANO I PREZZI DI MERCATO ALLE SPESE SOSTENUTE PER LA RIPARAZIONE DI UN AUTOVEICOLO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - SENTENZA 13 maggio 2016.

Il risarcimento del danno patrimoniale ha la funzione di reintegrare il patrimonio del danneggiato nella esatta misura della sua lesione.

riservato abbonati
INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA: ACQUISTO DI TITOLI AD ALTO RISCHIO ED INADEMPIMENTO DEGLI OBBLIGHI INFORMATIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 13 maggio 2016.

Se il cliente non è un investitore qualificato, escluso il concorso di colpa.

riservato abbonati
ECCEZIONE DI PRESCRIZIONE DA PARTE DELL’ATTORE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 13 maggio 2016.

Va proposta, al più tardi in sede di prima udienza di trattazione.

riservato abbonati
PTC: L’ATTO INTRODUTTIVO IN VIA TELEMATICA PRIMA DEL 30 GIUGNO 2014 DÀ LUOGO AD UNA SEMPLICE IRREGOLARITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 12 maggio 2016.

Se il deposito è avvenuto in via telematica anziché cartacea non vi è nullità della costituzione dell’attore.

riservato abbonati
APPALTO PUBBLICO: L’APPROVAZIONE DELL’ORGANO DI CONTROLLO SI CONFIGURA COME VERA E PROPRIA CONDIZIONE SOSPENSIVA.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 12 maggio 2016.

Non può ritenersi come elemento integrativo della volontà di una delle parti contraenti.

riservato abbonati
APPALTO E OPERE NUOVE: VARIAZIONE O LAVORI EXTRACONTRATTUALI?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 12 maggio 2016.

Il discrimen consiste nella necessità o meno dell’opera.

riservato abbonati
COMPRAVENDITA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 11 maggio 2016.

La garanzia per vizi presuppone che il venditore abbia raggirato il compratore.

riservato abbonati
TABELLE DI MILANO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 10 maggio 2016.

La relativa modifica non assume valore di ius superveniens.

accesso libero
PROCURA PER IL RICORSO IN CASSAZIONE CONFERITA NELL’ATTO INTRODUTTIVO DEL GIUDIZIO DI MERITO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 10 maggio 2016, n. 9513.

Per il ricorso in cassazione la procura deve essere rilasciata dopo la pubblicazione della sentenza impugnata.

accesso libero
LASTRICO SOLARE IN USO ESCLUSIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 10 maggio 2016, n. 9449.

In caso di danni da infiltrazioni all’immobile sottostante, sono responsabili il proprietario o l’usuraio esclusivo.

riservato abbonati
IRAP

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 10 maggio 2016.

Presupposto dell’autonoma organizzazione.

riservato abbonati
PRELIMINARE DI VENDITA DELL’IMMOBILE URBANISTICAMENTE IRREGOLARE: QUALE VIZIO?

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 maggio 2016.

Le perduranti oscillazioni giurisprudenziali in tema di sorte del preliminare di vendita dell’immobile urbanisticamente irregolare: tra validità, nullità formale e/o sostanziale.

accesso libero
RESPONSABILITA’ INSEGNANTI EX ART. 2048 C.C.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 9 maggio 2016, n. 9337.

Sulla prova liberatoria richiesta dall’art. 2048 c.c. al fine di escludere la presunzione di responsabilità di cui all’art. 2048 c.c. (con annotazione di Giulia Tenaglia).

accesso libero
ANCORA “SOTTOTORCHIO” IL NOTAIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 maggio 2016, n. 9320.

La relazione preliminare notarile redatta nel corso di un’istruttoria di mutuo bancario, se inesatta o incompleta, provoca un danno al mutuante.

riservato abbonati
DIFFIDA AD ADEMPIERE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 9 maggio 2016.

L’effetto risolutorio della diffida è nella libera disponibilità del creditore.

riservato abbonati
ARBITRATO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 9 maggio 2016.

Nuova formulazione dell’art. 829, comma 3, c.p.c. ex art. 24 del d.lgs. n. 40 del 2006 ed impugnazione del lodo per errores in iudicando.

riservato abbonati
INDENNITÀ C.D. “DE MARIA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 9 maggio 2016.

Dirigenti: spetta solo se collegata all’effettivo svolgimento di un incarico direttivo.

accesso libero
CONTRATTO DI ASSICURAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 6 maggio 2016, n. 9140.

Clausola “claim made” mista o impura e vessatorietà.

accesso libero
DURATA IRRAGIONEVOLE DEL PROCESSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 6 maggio 2016, n. 9142.

Giudizio di cognizione e fase di esecuzione: valutazione unitaria.

riservato abbonati
LASTRICO SOLARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 5 maggio 2016.

Quando può esserne esclusa la natura condominiale?

riservato abbonati
FORMULA ESECUTIVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 5 maggio 2016.

La richiesta può essere formulata anche dal domiciliatario.

riservato abbonati
INSINUAZIONE AL PASSIVO DI CREDITI NASCENTI DA RAPPORTO DI LAVORO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - ORDINANZA 4 maggio 2016.

Sospensione feriale dei termini processuali?

riservato abbonati
DELIBERA DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 4 maggio 2016.

Rilievo officioso di un vizio di nullità ed ultrapetizione.

riservato abbonati
SUCCESSIONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 4 maggio 2016.

Mancanza della qualità di coerede al momento della apertura della successione.

accesso libero
CONTRATTO DI LOCAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 3 maggio 2016, n. 8637.

Può sospendersi il pagamento del canone se non è possibile godere del bene.

accesso libero
SOLIDARIETA’ NELLA RESPONSABILITA’ CIVILE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 3 maggio 2016, n. 8643.

Presupposti della solidarietà nella responsabilità civile.

riservato abbonati
RESPONSABILITÀ DEL NOTAIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 3 maggio 2016.

Danno risarcibile e termine prescrizionale dell’azione.

riservato abbonati
RESPONSABILITÀ DELLA BANCA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 3 maggio 2016.

Pagamento di un assegno falso.

riservato abbonati
RETRATTO SUCCESSORIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 3 maggio 2016.

Onere della prova del “retrattato”.

accesso libero
LITISPENDENZA INTERNAZIONALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 2 maggio 2016, n. 8619.

Questione di giurisdizione o ipotesi di sospensione necessaria del giudizio?

riservato abbonati
VENDITA A PROVA

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 29 aprile 2016.

Elementi costitutivi.

accesso libero
MAGISTRATURA ONORARIALEGGE 28 aprile 2016, n. 57 (in G.U. n. 99 del 29.04.2016). Delega al Governo per la riforma organica della mag istratura onoraria e altre disposizioni sui giudici di pace.

accesso libero
PRESCRZIONE DIRITTI POTESTATIVI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 27 aprile 2016, n. 8418.

Sull’interruzione della prescrizione dell’azione di risoluzione per vizi della cosa venduta (con annotazione di Giulia Tenaglia).

riservato abbonati
RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO DI IMPRESE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 27 aprile 2016.

Nomina del procuratore speciale.

accesso libero
TELECAMERE SEMAFORICHE E PRIVACY

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 27 aprile 2016, n. 8415.

Se, in caso di dispositivi elettronici per la rilevazione di violazioni al codice della strada, la violazione delle norme sulla tutela della riservatezza inficia la sanzione amministrativa (con annotazione di Cinzia Mascaro).

riservato abbonati
USUCAPIONE PARCHEGGI C.D. OBBLIGATORI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 22 aprile 2016.

Sulla usucapibilità di aree gravate da vincoli pubblicistici di destinazione a parcheggio ex art. 41-sexies l. 17 agosto 1942, n. 1150 (con annotazione di Giulia Tenaglia).

riservato abbonati
DECADENZA DALLA PROVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI - 1 - SENTENZA 22 aprile 2016.

Prove nuove in appello.

accesso libero
PROFESSIONISTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 21 aprile 2016, n. 8059.

Cessazione dell’attività e corrispettivo riscosso successivamente: si applica l’iva?

riservato abbonati
RISARCIMENTO DANNO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 21 aprile 2016.

Responsabilità contrattuale ed extracontrattuale: il Giudice può qualificare diversamente la domanda.

riservato abbonati
LIQUIDAZIONE DEL DANNO BIOLOGICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 21 aprile 2016.

Le tabelle di Milano devono essere versate in atti.

riservato abbonati
CESSIONE DI AZIENDA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - ORDINANZA 21 aprile 2016.

DEBITO STITUTORIO A REVOCATORIA FALLIMENTARE DEL PAGAMENTO DI CREDITO AZIENDALE e ACCOLLO AL CESSIONARIO.

riservato abbonati
CONTRATTI CON I CONSUMATORI

CORTE DI GIUSTIZIA UE - SEZ. III - SENTENZA 21 aprile 2016.

Procedimento di insolvenza e tutela dei consumatori.

accesso libero
DANNO CAGIONATO DA ANIMALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 21 aprile 2016, n. 8042.

Caso fortuito.

accesso libero
L’AZIONE DI RESTITUZIONE SOMME PAGATE A SEGUITO DI ESECUZIONE DEL LODO NULLO VA PROMOSSA DI FRONTE ALL’A.G.O.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 20 aprile 2016, n. 7949.

All’a.g.o. spetta decidere sulla domanda di restituzione somme pagate in esecuzione di un lodo arbitrale dichiarato nullo per sussistenza di giurisdizione esclusiva dell’a.g.a.

accesso libero
REATO E NULLITA’ DEL CONTRATTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 20 aprile 2016, n. 7785.

Nullità del contratto posto in essere sulla base di una condotta integrante gli estremi di una fattispecie di reato (con annotazione di Cinzia Mascaro).

riservato abbonati
NOTIFICA DI UN ATTO PROCESSUALE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - SENTENZA 20 aprile 2016.

Quando si perfeziona per il notificante?

accesso libero
ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - ORDINANZA 20 aprile 2016, n. 7958.

Decreto reiettivo del reclamo avverso diniego di omologazione: ricorribile ex art. 111 Cost.?

accesso libero
APPELLO E CHIAMATA IN GARANZIA DEL TERZO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 19 aprile 2016, n. 7700.

Se il convenuto totalmente vittorioso in primo grado debba proporre appello incidentale con riguardo alla domanda in garanzia nei confronti del terzo non decisa perché condizionata all’accoglimento della pretesa principale (con ampia annotazione di Giulia Tenaglia).

riservato abbonati
VEDUTA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 19 aprile 2016.

Inspectio e prospectio.

riservato abbonati
REVOCATORIA FALLIMENTARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 19 aprile 2016.

Garanzia reale che sia prestata dal terzo in un momento successivo all’insorgenza del debito garantito.

riservato abbonati
AVVOCATO: DOVERI DI DILIGENZA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 19 aprile 2016.

Ai fini della prova della condotta tenuta, non basta il rilascio della procura da parte del cliente.

riservato abbonati
LA NOTIFICA IRRITUALE VIA PEC DI UN CONTRORICORSO IN CASSAZIONE È SANATA SE LO SCOPO È COMUNQUE RAGGIUNTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 18 aprile 2016.

È sanabile la notifica irrituale di un controricorso in Cassazione via pec quando si è comunque prodotto il risultato della conoscenza dell’atto da parte del destinatario.

riservato abbonati
MUTUO DISSENSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 18 aprile 2016.

Occorre la medesima forma richiesta per la stipulazione.

riservato abbonati
CONTRATTO DI LOCAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 18 aprile 2016.

Arbitraria l’autoriduzione del canone.

riservato abbonati
INCAPACITÀ A TESTIMONIARE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 18 aprile 2016.

Sinistro stradale.

accesso libero
RECLAMO AVVERSO PROVVEDIMENTO CAUTELARE

TRIBUNALE DI VASTO - ORDINANZA 15 aprile 2016, n. .

Se non depositato in via telematica, è inesistente.

riservato abbonati
SOCIETÀ DI CAPITALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 15 aprile 2016.

Revoca della delega di amministratore e risarcimento.

riservato abbonati
SOCIETÀ PER AZIONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 15 aprile 2016.

Bilancio di esercizio.

riservato abbonati
RICORSO IN CASSAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 14 aprile 2016.

Sentenza non definitiva.

riservato abbonati
SERVITÙ DI PASSAGGIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 14 aprile 2016.

Diritto al risarcimento del danno.

riservato abbonati
STATO DI ADOTTABILITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 14 aprile 2016.

Audizione del minore infradodicenne.

accesso libero
PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 13 aprile 2016, n. 84.

Divieto assoluto di qualsiasi ricerca clinica o sperimentale che non sia finalizzata alla tutela dell’embrione: costituzionale?

accesso libero
TESTO DI LEGGE COSTITUZIONALEDISEGNO DI LEGGE 12 aprile 2016, n. C. 2613-D (in G.U. n. 88 del 15/04/2016). Testo di legge costituzionale approvato in seconda votazione a maggioranza assoluta, ma inferiore ai due terzi dei membri di ciascuna Camera, recante: «Disposizioni per il superamento del bicameralism...

accesso libero
DECADENZA DALLA POTESTÀ GENITORIALE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 12 aprile 2016, n. 7161.

La competenza territoriale resta ferma anche in caso di trasferimento in corso di causa.

riservato abbonati
ASSEGNO DI MANTENIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 12 aprile 2016.

Maggiorenni: occorre l’indipendenza economica.

riservato abbonati
CONFORMITÀ ALL’ORIGINALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 12 aprile 2016.

La contestazione va formulata in modo chiaro e circostanziato.

riservato abbonati
ADDEBITO DELLA SEPARAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 12 aprile 2016.

Allontanamento dalla casa coniugale: quando è giustficato?

accesso libero
INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 11 aprile 2016, n. 7068.

La produzione in giudizio del contratto di negoziazione da parte della banca non rende validi retroattivamente gli ordini di acquisto e le operazioni di compravendita relative.

riservato abbonati
CONDOMINIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 11 aprile 2016.

Aree destinate a parcheggio: nullità della stipula in caso di mancanza?

riservato abbonati
PRESCRIZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 11 aprile 2016.

Atti interruttivi.

riservato abbonati
PRESCRIZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 8 aprile 2016.

In tema di prescrizione dell’azione risarcitoria in caso di lesione di diritti assoluti e primari.

accesso libero
DECRETO BANCHELEGGE 8 aprile 2016, n. 49 (in G.U. n. 87 del 14.04.2016). Conversione in legge, con modifi cazioni, del decreto-legge 14 febbraio 2016, n. 18, recante misure urgenti concernenti la riforma delle banche di credito cooperativo, la garanzia sulla cartolarizzaz...

accesso libero
GIURISDIZIONE SUI RAPPORTI DI PUBBLICO IMPIEGO ANTECEDENTI IL 30 GIUGNO 1998

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 8 aprile 2016, n. 6891.

Sulla costituzionalità del co. 7 dell’art. 69 d.lgs n. 165/2001 e del termine decadenziale da questo previsto per la proposizione delle azioni relative a rapporti di pubblico impiego antecedenti il 30 giugno 1998 innanzi al G.A. alla luce delle recenti sentenze della CEDU (con annotazione di Giulia Tenaglia).

riservato abbonati
RESPONSABILITÀ DEGLI INSEGNANTI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 8 aprile 2016.

Non può essere considerata illecita la condotta di gioco che ha provocato il danno se praticata in un contesto ludico e senza violenza.

riservato abbonati
ABUSO EDILIZIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 8 aprile 2016.

Concorso di colpa del danneggiato ex art. 1227, comma 2, c.c.

riservato abbonati
IMPUGNAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 7 aprile 2016.

Morte o perdita della capacità della parte costituita a mezzo di procuratore e successione degli eredi nel processo.

riservato abbonati
CARTA DI CREDITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 7 aprile 2016.

Furto e responsabilità del titolare.

accesso libero
CHIAMATA IN CAUSA DEL TERZO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - ORDINANZA 6 aprile 2016, n. 6623.

La domanda attrice si estende automaticamente ad esso.

riservato abbonati
SERVITÙ

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - ORDINANZA 6 aprile 2016.

Ipotesi di litisconsorzio necessario.

riservato abbonati
ISCRIZIONE DI IPOTECA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV CIVILE - SENTENZA 5 aprile 2016.

Sproporzione rispetto all’importo del credito ed abuso del diritto.

accesso libero
PIGNORABILITÀ DEL QUINTO DELLO STIPENDIO

CORTE COSTITUZIONALE - ORDINANZA 5 aprile 2016, n. 70.

Inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell’art. 545, quarto comma, c.p.c.

riservato abbonati
TITOLI DI CREDITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 5 aprile 2016.

Pignoramento di un diritto di credito incorporato in un titolo di credito.

riservato abbonati
IPOTECA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 5 aprile 2016.

Iscrizione ed abuso del diritto.

riservato abbonati
CONTRATTO DI LOCAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 5 aprile 2016.

Recesso illegittimo e prova.

accesso libero
ASSEGNO DI MANTENIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 4 aprile 2016, n. 6427.

Congruità in funzione del tenore di vita: indicatori di ricchezza ed attitudine al lavoro del coniuge (con annotazione di Giulia Tenaglia).

accesso libero
SCRITTURA PRIVATA NON AUTENTICATA

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - SENTENZA 4 aprile 2016, n. 6512.

Data certa e computabilità nei confronti dei terzi.

riservato abbonati
IMPUGNAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 4 aprile 2016.

Rito camerale.

riservato abbonati
S.A.S.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 1 aprile 2016.

Diritto agli utili del socio recedente o deceduto.

accesso libero
APPALTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 31 marzo 2016, n. 6231.

Sulla responsabilità del committente in caso di lavori di escavazione affidati in appalto (con annotazione di Cinzia Mascaro).

riservato abbonati
CONCORDATO CD. “CON RISERVA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 31 marzo 2016.

Termine per la presentazione della proposta, del piano e dell’ulteriore documentazione.

riservato abbonati
CONCORDATO PREVENTIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 31 marzo 2016.

Inammissibile la domanda di concordato preventivo presentata dal debitore solo per procrastinare la dichiarazione di fallimento.

riservato abbonati
STATO DI ADOTTABILITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI - 1 - SENTENZA 31 marzo 2016.

Abbandono dei minori.

riservato abbonati
GIOCHI E SCOMMESSE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 31 marzo 2016.

Posizione del CONI: parte contrattuale?

riservato abbonati
ADOZIONE DA PARTE DI COPPIA OMOSESSUALE

CORTE D$$APPELLO DI NAPOLI - SEZ. PERSONA E FAMIGLIA - ORDINANZA 30 marzo 2016.

Se non è contraria all’ordine pubblico, il Giudice italiano può ordinare la trascrizione di una sentenza straniera che abbia disposto l’adozione di minori in favore di una coppia omosessuale.

riservato abbonati
VENDITA CON PATTO DI RISCATTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 30 marzo 2016.

Nullità: quali sono gli effetti della previsione di cui all’art. 1500, comma 2, c.c.?

riservato abbonati
TERZO TRASPORTATO

CORTE D$$APPELLO DE L$$AQUILA - SENTENZA 30 marzo 2016.

Il risarcimento del danno in favore del terzo opera anche qualora non vi sia stato scontro tra veicoli.

riservato abbonati
VENDITA CON PATTO DI RISCATTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 30 marzo 2016.

Nullità.

riservato abbonati
POSSESSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 30 marzo 2016.

Reintegra nel possesso di un sottotetto.

riservato abbonati
FALLIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 29 marzo 2016.

Fallimento dichiarato successivamente alla modifica dell’art. 67 l.fall.

riservato abbonati
LOCAZIONE IMMOBILI DA DISMETTERE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 25 marzo 2016.

Diritto di prelazione e di opzione in favore del conduttore, su cui non influisce il prezzo di vendita.

accesso libero
LIBERTÀ RELIGIOSA

CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 24 marzo 2016, n. 63.

La Consulta “bacchetta” la Regione Lombardia.

riservato abbonati
CASO FORTUITO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 24 marzo 2016.

Il fattore causale estraneo al soggetto danneggiante deve avere un’efficacia di tale intensità da interrompere tout court il nesso eziologico.

accesso libero
FONDO PATRIMONIALE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 24 marzo 2016, n. 5889.

Azione revocatoria e “dies a quo” di prescrizione.

riservato abbonati
PROCESSO ESECUTIVO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 24 marzo 2016.

Notifica del provvedimento monitorio ed opposizione all’esecuzione.

accesso libero
TUTELA MINORE NEL PROCESSO E MODULO RISOLUTIVO EX ART. 709 TER C.P.C.

TRIBUNALE DI MILANO, SEZ. IX - ORDINANZA 23 marzo 2016, n. .

L’Avvocato nel processo minorile è sempre anche Avvocato del minore; la richiesta ex art. 709 ter c.p.c. deve aver riguardo ad interessi essenziali del minore.

accesso libero
DANNO TANATOLOGICO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 23 marzo 2016, n. 5684.

Le Corti di legittimità si conformano alle Sezioni Unite: la perdita della vita non è risarcibile per equivalente.

accesso libero
RESPONSABILITÀ AQUILIANA DELLA P.A.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 22 marzo 2016, n. 5621.

Presupposti di applicabilità in ipotesi di danno da ritardato esercizio di poteri amministrativi (con annotazione di Giulia Tenaglia).

accesso libero
SUCCESSIONI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 21 marzo 2016, n. 5511.

Notifica collettiva e impersonale agli eredi.

riservato abbonati
INTESTAZIONE FIDUCIARIA DI TITOLI AZIONARI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 21 marzo 2016.

Integra gli estremi dell'interposizione reale di persona.

riservato abbonati
SOCCOMBENZA “VIRTUALE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 21 marzo 2016.

La condanna alle spese va disposta anche in caso di cessazione della materia del contendere.

riservato abbonati
SUCCESSIONE UNIVERSALE NEL DIRITTO CONTROVERSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 18 marzo 2016.

Debiti dei comuni per le prestazioni rese dai disciolti enti ospedalieri: trasferimento alle Usl?

riservato abbonati
PROVVEDIMENTI “DE POTESTATE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 18 marzo 2016.

Criterio della “residenza abituale del minore”.

riservato abbonati
GIUSTO PROCESSO

CORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - SENTENZA 18 marzo 2016.

Spese processuali.

riservato abbonati
POSSESSO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 17 marzo 2016.

Sui presupposti legittimanti l’interversione del possesso (con annotazione di Cinzia Mascaro).

accesso libero
SUCCESSIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 17 marzo 2016, n. 5320.

Lesione di legittima e conguagli.

riservato abbonati
CONDOMINIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 17 marzo 2016.

Attitudine funzionale al servizio o al godimento collettivo.

riservato abbonati
CONIUGI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 17 marzo 2016.

Atti compiuti senza il consenso dell’altro coniuge: azione di annullamento.

accesso libero
CONDANNA GENERICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 16 marzo 2016, n. 5252.

La pronuncia di condanna generica al risarcimento presuppone soltanto l’accertamento di un fatto potenzialmente produttivo del danno.

accesso libero
PIGNORAMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 16 marzo 2016, n. 5266.

Impignorabili i crediti derivanti dai canoni di locazione e dall’alienazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica di spettanza degli istituti autonomi case popolari.

riservato abbonati
APPALTO DI LAVORI PUBBLICI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 16 marzo 2016.

Quando la riserva è tardiva.

riservato abbonati
SERVITÙ PREDIALI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 16 marzo 2016.

Dati catastali.

riservato advanced
DONAZIONE BENE INDIVISO E FUTURO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 15 marzo 2016.

La donazione di un bene compreso nella massa ereditaria deve considerarsi futuro, ma può avere effetti obbligatori

riservato abbonati
ILLEGITTIMA “PRECARIZZAZIONE” DEL PUBBLICO IMPIEGO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 15 marzo 2016.

Sul risarcimento del danno cagionato al dipendente dalla illegittima reiterazione di contratti a tempo determinato, con esonero dall’onere probatorio nella misura e nei limiti dell’indennità onnicomprensiva prevista dall’art. 32, comma 5, legge n. 183 del 2010, fatta salva la possibilità per il dipendente di provare la perdita di chances di lavoro e dunque di ottenere un risarcimento più elevato

accesso libero
DONAZIONE DI BENE PARZIALMENTE ALTRUI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 15 marzo 2016, n. 5068.

E’ nulla per mancanza di causa.

accesso libero
PENSIONE DI ANZIANITÀ

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 15 marzo 2016, n. 5052.

Non può essere erogata se non è cessato il rapporto di lavoro dipendente da cui deriva.

riservato abbonati
FALLIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 15 marzo 2016.

Piccolo imprenditore.

riservato abbonati
INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 15 marzo 2016.

Indagini consentite.

riservato abbonati
CONTRATTI DI LAVORO CON LA P.A.

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 15 marzo 2016.

Abusivo ricorso al contratto di lavoro a tempo determinato e risarcimento del danno per illegittima precarizzazione.

accesso libero
CHIAMATA IN CAUSA DEL TERZO A TITOLO DI GARANZIA IMPROPRIA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 14 marzo 2016, n. 4909.

Procura alle liti idonea.

riservato abbonati
OPERE FATTE DA UN TERZO CON MATERIALI PROPRI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 14 marzo 2016.

Nozione di terzo e presupposti di applicabilità della norma.

riservato abbonati
SEPARAZIONE E DIVORZIO: ACCORDI DEI GENITORI RIGUARDO AI FIGLI

TRIBUNALE DI MILANO, SEZ. IX - ORDINANZA 11 marzo 2016.

I tempi di frequentazione padre-figli devono essere adeguati; l’assegno di mantenimento non può essere determinato in relazione alla frequentazione genitore-figli.

riservato abbonati
RC AUTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 11 marzo 2016.

Improponibilità dell’azione del danneggiato.

accesso libero
LESIONE DI LEGITTIMA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 10 marzo 2016, n. 4721.

Sulle modalità di riduzione delle disposizioni lesive della quota di legittima (con annotazione di Cinzia Mascaro).

accesso libero
NOTIFICAZIONI E TERMINE DI IMPUGNAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 10 marzo 2016, n. 4727.

Comunicazione a mezzo p.e.c. della sentenza da parte della cancelleria: non vale a far decorrere il termine breve di impugnazione.

riservato abbonati
CONTRATTO PRELIMINARE E FALLIMENTO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - SENTENZA 10 marzo 2016.

Trascrizione della sentenza che decide sulla domanda di esecuzione in forma specifica antecedente alla trascrizione del fallimento nel registro delle imprese.

riservato abbonati
ASSUNZIONE IN PROVA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 9 marzo 2016.

Assunzione di prova e causa del relativo patto.

riservato abbonati
NOTIFICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 8 marzo 2016.

E’ irrilevante, ai fini della validità della notifica, che l’atto sia stato materialmente notificato da soggetto incaricato dal legittimato.

accesso libero
CONTRATTO DI SPEDALITÀ E RESPONSABILITÀ MEDICA

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 8 marzo 2016, n. 4540.

Struttura sanitaria e medico sono tenuti ad informare la paziente della inadeguatezza delle apparecchiature per la diagnosi del feto.

riservato abbonati
COMPENSO AGLI ARBITRI

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - ORDINANZA 8 marzo 2016.

Ricorribile in cassazione la decisione sul reclamo avverso il provvedimento di liquidazione?

riservato abbonati
NULLITÀ DEL NEGOZIO

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - SENTENZA 8 marzo 2016.

Accertamento da parte del giudice ed effetti.

riservato abbonati
REVOCAZIONE

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 7 marzo 2016.

Errore di fatto.