Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | GIOVEDÌ   20  LUGLIO AGGIORNATO ALLE 14:46


accesso libero
NOTIFICA TELEMATICA DELLA SENTENZA: MODALITÀ DI DEPOSITO DELLA RELAZIONE DI NOTIFICACORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 14 luglio 2015, n. 17450.
Necessaria l’attestazione di conformità della copia del messaggio p.e.c. e della relazione di notificazione.

riservato advanced
PRESCRIZIONE DEL DIRITTO AL RISARCIMENTOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 14 luglio 2015.
Il dies a quo è dal momento in cui la produzione del danno si manifesta all’esterno.

riservato abbonati
PERDITA DELLA CAPACITÀ LAVORATIVA E DANNO DA LUCRO CESSANTECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 11 luglio 2017.
Il danno attuale può essere provato anche con le dichiarazioni dei redditi.

riservato abbonati
CONDOMINIO ED USO DELLA COSA COMUNECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 13 luglio 2017.
Uso paritetico in capo a tutti i condomini.

riservato abbonati
CONTRATTO DI ASSICURAZIONE: IL PERIODO DI COMPORTO È APPLICABILE SOLO IN CASO DI SCADENZA DELLA SINGOLA RATACORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 3 - ORDINANZA 12 luglio 2017.
La sostituzione della polizza venuta a scadenza implica la conclusione di un nuovo contratto.

riservato advanced
MODIFICA DELLE CONDIZIONI DI SEPARAZIONE E DIVORZIO: COMPETENTE IL TRIBUNALE ANCHE PER LE QUESTIONI RELATIVE AI FIGLI MINORICORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 1 - ORDINANZA 12 luglio 2011.
Il grave pregiudizio ai figli minori non è circostanza idonea la a spostare la competenza presso il tribunale per i minorenni.

accesso libero
DIVISIONE PARZIALE DI EREDITÀ E MODALITÀ DEL CONSENSOCORTE DI CASSAZIONE - SEZ. VI - 2 - ORDINANZA 10 luglio 2017, n. 17021.
Istruzioni per l’uso.

riservato abbonati
CONDONO TOMBALE EX ART. 9 DELLA L. N. 289 DEL 2002CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 6 luglio 2017.
Permane la possibilità di contestazione, da parte dell’Erario, di crediti del contribuente verso il fisco.

riservato abbonati
VENDITA: CONFIGURABILE ANCHE UNA RESPONSABILITÀ EXTRACONTRATTUALECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 6 luglio 2017.
Ma solo qualora si tratti di interessi lesi al di fuori del contratto.

riservato abbonati
POSTE ITALIANE: SOGGETTO DI DIRITTO PRIVATOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 6 luglio 2017.
Rapporto privatistico ai fini risarcitori.

riservato advanced
EFFICACIA IN ITALIA DELLE SENTENZE PUNITIVE STRANIERECORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 5 luglio 2017.
Ammessa la delibazione purché la sentenza sia compatibile con l’ordine pubblico.

accesso libero
RISARCIMENTO DERIVANTE DA REATOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 5 luglio 2017, n. 16481.
Termine più lungo ex art. 2947 c.c.

riservato abbonati
TERZO TRASPORTATO: DIRITTO AL RISARCIMENTOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - SENTENZA 5 luglio 2017.
Sempre ammesso, salvo il caso di trasporto illegale e del fortuito.

riservato abbonati
IMMISSIONI RUMOROSECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE - ORDINANZA 4 luglio 2017.
Danno biologico risarcibile anche se non “documentato”.

riservato advanced
EMISSIONE DI ASSEGNO BANCARIO SENZA PROVVISTACORTE DI CASSAZIONE - SEZ. IV - 1 - ORDINANZA 3 luglio 2017.
La prova del pagamento deve essere fornita al pubblico ufficiale.

riservato abbonati
L’ECCEZIONE SUGLI INTERESSI USURAI È RILEVABILE D’UFFICIOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE - ORDINANZA 28 giugno 2017.
Anche nel giudizio di appello e di legittimità.

accesso libero
REVOCA DELL'AMMINISTRATORE DI CONDOMINIOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - ORDINANZA 23 giugno 2017, n. 15706.
Non è necessaria la difesa tecnica.

accesso libero
AIUTI DI STATO “ESISTENTI”CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 22 giugno 2017, n. 15539.
La parola alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

riservato abbonati
“COMPENSATIO LUCRI CUM DAMNO” 2CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 22 giugno 2017.
E’ configurabile in caso di pensione di reversibilità attribuita al coniuge della persona deceduta?

riservato advanced
“COMPENSATIO LUCRI CUM DAMNO” 1CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE - ORDINANZA 22 giugno 2017.
Liquidazione del danno ed utilità ottenute dalla vittima in conseguenza del fatto illecito.

accesso libero
ILLEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE DELL’ART. 69, 4 COMMA, C.P.CORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 17 luglio 2017, n. 205.
Sul divieto di prevalenza delle attenuanti sulla recidiva reiterata.

riservato abbonati
INTERFERENZE ILLECITE NELLA VITA PRIVATACORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 12 luglio 2017.
La tutela ex art. 615 bis c.p. non si estende alle immagini riprese sul pianerottolo condominiale.

accesso libero
LOCUS COMMISSI DELICTICORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 12 luglio 2017, n. 33950.
L’art. 624 bis cod. pen. tutela i luoghi in cui si svolgono atti afferenti alla vita privata.

riservato advanced
CONSULENZA STRAGIUDIZIALE DELL’AVVOCATO SOSPESOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 6 luglio 2017.
La consulenza non rientra tra gli atti tipici per i quali occorre una speciale abilitazione.

riservato abbonati
CRITICA E CRONACACORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 12 luglio 2017.
L’esercizio del diritto di critica richiede la verità del fatto attribuito.

accesso libero
RUBA SAPONE AL BAGNO DELL’AUTOGRILLCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 11 luglio 2017, n. 33869.
Tentato furto nei sevizi igienici presenti sulle aree di sosta autostradale.

riservato advanced
OBBLIGO DI ASSISTENZACORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 11 luglio 2017.
L’obbligo di assistenza è legato al verificarsi di un incidente comunque ricollegabile al comportamento dell’utente della strada.

riservato abbonati
LA CONFISCA PER EQUIVALENTE NON È CONSENTITA PER LA BANCAROTTA IMPROPRIA DA OPERAZIONI DOLOSECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 9 maggio 2017.
Sullo stato di dissesto rilevante per i reati fallimentari.

accesso libero
DOLO DI CONCUSSIONECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 7 giugno 2017, n. 28257.
Non sussiste il delitto di concussione qualora la prestazione promessa o effettuata dal soggetto passivo sia funzionale al perseguimento di un interesse pubblico (con annotazione di Valentina Spizzirri).

riservato advanced
QUANDO È POSSIBILE ESCLUDERE LA PREMEDITAZIONE?CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 7 luglio 2017.
Sugli elementi costitutivi della premeditazione.

riservato abbonati
ORDINE DI DEMOLIZIONE DELL’IMMOBILE ABUSIVOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 10 luglio 2017.
L’ordine di demolizione dell’immobile abusivo impartito dal giudice penale ai sensi dell’art. 31, comma 9 d.P.R. 380 del 2001 non ha natura di sanzione penale.

riservato advanced
PAGA L’ABBONAMENTO SKY CON CARTE DI CREDITO ALTRUICORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 10 luglio 2017.
Il reato di truffa è assorbito da quello di indebito utilizzo di carte di credito?

riservato abbonati
OMESSO VERSAMENTO DI RITENUTECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 15 giugno 2017.
Sulla causa di non punibilità ex art. 13, D.Lgs. n. 74 del 2000.

accesso libero
MALTRATTAMENTI AI DANNI DEL PARTNERCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 6 luglio 2017, n. 32951.
La reiterazione di comportamenti aggressivi integra l’elemento dell’abitualità della condotta.

riservato advanced
L’OPERATORE PIROTECNICO CAUSA LESIONI PERSONALICORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE - SENTENZA 5 luglio 2017.
Sulla rinnovazione dell’istruttoria dibattimentale.

accesso libero
INSOLVENZA FRAUDOLENTACORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 4 luglio 2017, n. 32055.
È la volontà frodatoria a fare da spartiacque tra il civile e il penale.

riservato abbonati
MINACCIA DI MORTECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE - SENTENZA 5 luglio 2017.
La gravità della minaccia va accertata avendo riguardo al tenore delle eventuali espressioni verbali ed al contesto nel quale esse si collocano.

riservato advanced
LIVORNESE EBREOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 4 luglio 2017.
Manifestazione di odio nei confronti del popolo ebraico.

riservato abbonati
DICHIARAZIONE INFEDELECORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE - SENTENZA 20 giugno 2017.
Elemento oggettivo della dichiarazione infedele.

riservato advanced
DEPISTAGGIOCORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI PENALE - SENTENZA 17 maggio 2017.
Il reato di depistaggio è reato proprio.

riservato advanced
L'INTERPRETAZIONE DI CLAUSOLE DI GARA DAL CONTENUTO NON UNIVOCOCONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - ORDINANZA 5 luglio 2017.
Il Consiglio di Stato si è pronunciato sui criteri di interpretazione da adottare in caso di presenza di clausole dal contenuto non univoco nel bando di gara

riservato abbonati
LE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIMECORTE COSTITUZIONALE - SENTENZA 7 luglio 2017.
La Corte Costituzionale si è pronunciata sui limiti del potere delle Regioni di legiferare in materia di concessioni demaniali marittime.

riservato abbonati
LO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA NEI CONCORSI PUBBLICICONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV - SENTENZA 6 luglio 2017.
Il Consiglio di Stato si è pronunciato sulla necessità o meno di scorrere la graduatoria prima di dovere espletare un nuovo concorso pubblico

riservato advanced
LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PUBBLICICONSIGLIO DI STATO, SEZ. III - SENTENZA 5 luglio 2017.
Il Consiglio di Stato si è pronunciato sulla natura della posizione giuridica del soggetto destinatario del contributo pubblico

riservato advanced
LO SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALECONSIGLIO DI STATO, SEZ. III - SENTENZA 28 giugno 2017.
Il Consiglio di Stato si è pronunciato sugli elementi sintomatici necessari per lo scioglimento del consiglio comunale

riservato abbonati
AGGIUDICAZIONE DI UNA GARA AD UN RTI SOVRABBONDANTECONSIGLIO DI STATO, SEZ. III - SENTENZA 3 luglio 2017.
Il Consiglio di Stato si è pronunciato sulla legittimità di un'aggiudicazione di una gara ad un raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) sovrabbondante.

riservato advanced
RIPARTO DI GIURISDIZIONE PER LE DOMANDE RISARCITORIE DEI PRIVATI CHE HANNO FATTO AFFIDAMENTO SU DI UN PROVVEDIMENTO AMPLIATIVO SUCCESSIVAMENTE DICHIARATO ILLEGITTIMOCORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 22 giugno 2017.
Si sono pronunciate le Sezioni Unite della Corte di cassazione in sede di regolamento preventivo di giurisdizione nell’ambito di una controversia risarcitoria proposta da una società per i danni asseritamente patiti in conseguenza della mancata esecuzione di un contratto di appalto in seguito all’annullamento in sede giurisdizionale del procedimento di selezione del contraente. La Corte conferma che in simili fattispecie la giurisdizione sulla domanda risarcitoria spetta al giudice ordinario.

riservato abbonati
LLEGITTIMO IL BANDO CHE PREVEDE LA RESIDENZA NEL COMUNE COME REQUISITO DI PARTECIPAZIONETAR TOSCANA - SENTENZA 27 giugno 2017.
l TAR Toscana ha dichiarato l'illegittimità di un bando che prevedeva quale requisito di partecipazione alla formazione di una graduatoria la residenza nel medesimo Comune.

riservato advanced
ECOTASSETAR LOMBARDIA - SENTENZA 27 giugno 2017.
Profili di giurisdizione in materia di tributi per il conferimento dei rifiuti.

riservato advanced
ILLEGITTIMO IL SUPER APPALTO CONSIPCONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - SENTENZA 26 giugno 2017.
Il Consiglio di Stato ha dichiarato illegittimo un super appalto indetto da Consip, senza alcuna previsione di suddivisione in lotti, in quanto lesivo della concorrenza.

riservato abbonati
LA NOZIONE DI DIFESA IN GIUDIZIO PER ACCEDERE AGLI ATTITAR VALLE D'AOSTA - SENTENZA 5 giugno 2017.
Il Tar Valle D'Aosta si è pronunciato sulla nozione di difesa in giudizio, funzionale all'accesso agli atti.

riservato abbonati
CONCESSIONE EDILIZIA IN SANATORIACONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV - SENTENZA 14 giugno 2017.
Il Consiglio di Stato chiarisce quali sono i poteri in capo all'Amministrazione a seguito di una concessione edilizia in sanatoria ottenuta mediante una falsa rappresentazione della realtà

riservato advanced
ESCLUSIONE DALLA GARA PER GRAVI ILLECITI PROFESSIONALITAR VALLE D'AOSTA - SENTENZA 23 giugno 2017.
Il Tar Valle D'Aosta ha precisato che tra i “gravi illeciti professionali” rientrano le significative carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto o di concessione che ne hanno causato la risoluzione anticipata, non contestata in giudizio, ovvero confermata all’esito di un giudizio, ovvero che hanno dato luogo ad una condanna al risarcimento del danno o ad altre sanzioni; il tentativo di influenzare indebitamente il processo decisionale della stazione appaltante o di ottenere informazioni riservate ai fini di proprio vantaggio; il fornire, anche per negligenza, informazioni false o fuorvianti suscettibili di influenzare le decisioni sull’esclusione, la selezione o l’aggiudicazione ovvero l’omettere le informazioni dovute ai fini del corretto svolgimento della procedura di selezione. Il dato assiologico che emerge appare incentrarsi sulla circostanza che, per effetto degli indicati fattori o di ulteriori elementi valutativi, emerga a carico dell’operatore economico un quadro tale da rendere dubbia la sua affidabilità.

accesso libero
CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 8 giugno 2016, n. 11711.

accesso libero
CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 5 aprile 2017, n. 8799.

accesso libero
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV - SENTENZA 23 maggio 2016, n. 2111.

riservato abbonati
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - SENTENZA 13 settembre 2016.

accesso libero
CONSIGLIO DI STATO, ADUNANZA PLENARIA - SENTENZA 12 maggio 2017, n. 2.

accesso libero
CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V - SENTENZA 27 marzo 2017, n. 1364.

riservato abbonati
IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE NELLE SOCIETÀ IN HOUSETAR LAZIO di ROMA - SENTENZA 21 giugno 2017.
Il TAR Lazio si è pronunciato sui profili attinenti alla giurisdizione in ordine al reclutamento del personale delle società in house.