| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | SABATO   27  MAGGIO AGGIORNATO ALLE 13:49
Testo del provvedimento
Approfondimenti:
FEDE PUBBLICA (REATI CONTRO LA —ARTT. 453— 498 C.P.)
CP Art. 453


TUTELA PENALE DELL’EURO CONTRO LA FALSIFICAZIONE


Introdotti due nuovi commi all'art. 453 c.p.
GU Serie Generale n.161 del 12-7-2016


ProvvedimentoSpecificheMateria
Introdotti due nuovi commi all'art. 453 c.p.
Tutela penale dell’euro contro la falsificazione
FEDE PUBBLICA (REATI CONTRO LA —ARTT. 453— 498 C.P.)


IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

EMANA

il seguente decreto legislativo:

Art. 1. Disposizioni in materia di tutela penale dell'euro contro la falsificazione

1. Al codice penale approvato con regio decreto 19 ottobre 1930, n. 1398, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) all'articolo 453, dopo il primo comma sono aggiunti i seguenti:

«La stessa pena si applica a chi, legalmente autorizzato alla produzione, fabbrica indebitamente, abusando degli strumenti o dei materiali nella sua disponibilità, quantitativi di monete in eccesso rispetto alle prescrizioni.

La pena è ridotta di un terzo quando le condotte di cui al primo e secondo comma hanno ad oggetto monete non aventi ancora corso legale e il termine iniziale dello stesso è determinato.»;

b) all'articolo 461, primo comma:

1) dopo la parola: «programmi» sono inserite le seguenti: «e dati»;

2) la parola: «esclusivamente» è soppressa.

2. Alle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale, di cui al decreto legislativo 28 luglio 1989, n. 271, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) alla rubrica dell'articolo 74, le parole: «perizia nummaria» sono precedute dalle seguenti: «Consulenza o»;

b) al comma 1 dell'articolo 74, dopo le parole: «è nominato» sono inserite le seguenti: «consulente o».

3. All'articolo 9, comma 1, lettera a), della legge 16 marzo 2006, n. 146, dopo le parole: «in ordine ai delitti previsti dagli articoli» sono inserite le seguenti: «453, 454, 455, 460, 461,».

Art. 2. Clausola di invarianza finanziaria

1. All'attuazione delle disposizioni contenute nel presente decreto si provvede mediante l'utilizzo delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e senza nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato.

Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.