Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MERCOLEDÌ   20  NOVEMBRE AGGIORNATO ALLE 7:22
Testo del provvedimento

GIURISDIZIONE E COMPETENZA


Cognizione incidenter tantum del g.a. sui diritti ai sensi dell'art. 8 cpa




CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 5 novembre 2019, n.28331
MASSIMA
Il potere del giudice amministrativo di conoscere, senza efficacia di giudicato, le questioni pregiudiziali o incidentali relative a diritti, la cui risoluzione sia necessaria per pronunciare sulla questione principale, fa espresso riferimento alle materie in cui tale giudice «non ha giurisdizione esclusiva», in quanto solo per tali materie è necessario disciplinare l'ambito della cognizione incidentale su diritti; nelle materie rientranti nella giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, infatti, nessun ostacolo sussiste alla cognizione incidentale su diritti del giudice amministrativo. (Fattispecie in cui l'accertamento della proprietà di un immobile era questione pregiudiziale rispetto all'annullamento di un provvedimento di rimozione delle parti pericolanti di un edificio; di tale accertamento il T.A.R. può conoscere incidenter tantum, ai soli fini della pronuncia sulla domanda di annullamento, secondo il disposto dell'articolo 8 c.p.a.).



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA