Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | GIOVEDÌ   14  NOVEMBRE AGGIORNATO ALLE 19:44
Testo del provvedimento

CONTRATTI DELLA P.A.


Presupposti per la cessione volontaria di cui all'art.12 L. 865/71




CONSIGLIO DI STATO, SEZ. IV - SENTENZA 30 ottobre 2019, n.7445
MASSIMA
Perché possa ritenersi integrata la fattispecie tipica della cessione volontaria di cui all’art. 12 della legge n. 865 del 1971, occorre un collegamento necessario tra una procedura espropriativa per pubblica utilità e quella modalità alternativa di conclusione della medesima procedura costituita dalla cessione volontaria dell’immobile espropriando. Senza l’apertura di una formale procedura espropriativa non può esserci spazio per la cessione volontaria, che altrimenti non potrebbe espletare la sua funzione tipica di strumento di acquisizione della proprietà immobiliare, in capo all’amministrazione espropriante, alternativo rispetto al provvedimento amministrativo autoritativo costituito dal decreto di esproprio



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA