Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | GIOVEDÌ   14  NOVEMBRE AGGIORNATO ALLE 21:4
Testo del provvedimento

GIURISDIZIONE E COMPETENZA


Rapporti di competenza in presenza di una pratica scorretta tra AGCM e Autorità di regolazione di settore




CONSIGLIO DI STATO, SEZ. VI - SENTENZA 25 ottobre 2019, n.7296
MASSIMA
Nella definizione del rapporto di competenza tra l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, che opera nel mercato generale con funzioni di vigilanza, e l’Autorità di regolazione, che opera nel settore particolare, la regola generale, ai sensi dell'art. 19, comma 3, del Codice del consumo, è che, in presenza di una pratica commerciale scorretta, la competenza è dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato. La competenza delle altre Autorità di settore è residuale e ricorre soltanto quando la disciplina di settore regoli «aspetti specifici» delle pratiche che rendono le due discipline incompatibili.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA