Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | DOMENICA   18  AGOSTO AGGIORNATO ALLE 0:54
Testo del provvedimento

GIURISDIZIONE E COMPETENZA


Riparto di giurisdizione in materia di concessioni amministrative




CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - ORDINANZA 11 luglio 2019, n.18676
MASSIMA
In materia di concessioni amministrative, le controversie concernenti indennità, canoni od altri corrispettivi, riservate alla giurisdizione del giudice ordinario sono solo quelle con un contenuto meramente patrimoniale, senza che assuma rilievo un potere di intervento della P.A. a tutela di interessi generali; quando, invece, la controversia coinvolga la verifica dell'azione autoritativa della P.A. sul rapporto concessorio sottostante, ovvero quando investa l'esercizio di poteri discrezionali-valutativi nella determinazione del canone e non semplicemente di accertamento tecnico dei presupposti fattuali economico-aziendali (sia sull'an che sul quantum), la medesima è attratta nella sfera di competenza giurisdizionale del giudice amministrativo. (Fattispecie in cui la società ricorrente aveva pagato all'Amministrazione un canone mensile ricevendo, in contropartita, il diritto all'acquisizione dei proventi derivanti dalla tenuta dei distributori automatici di cibi e bevande forniti dalla stessa società. La domanda giudiziale proposta aveva ad oggetto il contratto e quindi uno strumento privatistico).



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA