Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MARTEDÌ   12  NOVEMBRE AGGIORNATO ALLE 21:49
Testo del provvedimento

PUBBLICO IMPIEGO


Il congedo parentale non consente il cumulo dei permessi ex art. 42 d.lgs 151/01




TAR MOLISE - SENTENZA 8 luglio 2019, n.233
MASSIMA
Durante il periodo di fruizione del congedo parentale non maturano anche i permessi retribuiti previsti dall'art. 33 e ciò in quanto il “cumulo” dei permessi consentito dall'art. 42, comma 4, del d.lgs n. 151 del 2001, deve essere correttamente inteso come possibilità di fruizione degli stessi in un medesimo arco temporale, ma non anche come maturazione ed insorgenza del diritto ai permessi medesimi in capo al lavoratore; e ciò in quanto il diritto alla fruizione dei permessi retribuiti presuppone, necessariamente, lo svolgimento in essere e la costanza dell’attività lavorativa durante la quale tali permessi vengono a maturare.Durante il periodo di congedo parentale, all’opposto, l’attività lavorativa viene messa in uno stato di quiescenza atteso che tale congedo ne va determinare una vera e propria sospensione, non idonea a far maturare, in capo al lavoratore, gli ulteriori permessi ex art. 33 della legge n.104 del 1992.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA