Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MARTEDÌ   18  GIUGNO AGGIORNATO ALLE 18:49
Testo del provvedimento

ARBITRATO


Arbitrato.




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. VI CIVILE - SENTENZA 28 maggio 2019, n.14476
MASSIMA
La competenza ex art. 810 c.c. per la nomina dell'arbitro rimessa all'autorità giudiziaria è funzionale e inderogabile. L'inderogabilità di tale compentenza comporta però soltanto la nullità del lodo eventualmente emesso da arbitro nominato da altro giudice, ai sensi dell'art. 829, 1° comma, n° 2, c.p.c. per vizio attinente alla formalità prescritta per la nomina degli arbitri; ciò peraltro nei limiti in cui la relativa questione sia dedotta nel giudizio arbitrale. Essa non può invece riverberarsi sulla validità della convenzione arbitrale.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA