Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | DOMENICA   18  AGOSTO AGGIORNATO ALLE 0:30
Testo del provvedimento

LAVORO E PREVIDENZA SOCIALE


Licenziamento e tutela reintegratoria.




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO - SENTENZA 28 maggio 2019, n.14500
MASSIMA
Qualora il fatto contestato e accertato sia espressamente contemplato da una previsione di fonte negoziale vincolante per il datore di lavoro, che tipizzi la condotta del lavoratore come punibile con sanzione conservativa, il licenziamento sarà non solo illegittimo ma anche meritevole della tutela reintegratoria prevista dal comma 4 dell'art. 18 novellato. Diversamente non è consentito al giudice, in presenza di una condotta accertata che non rientri in una di quelle descritte dai contratti collettivi o dai codici disciplinari come punibili con sanzione conservativa, applicare la tutela reintegratoria operando una estensione non consentita al caso non previsto sul presupposto del ritenuto pari disvalore disciplinare.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA