Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | LUNEDÌ   20  MAGGIO AGGIORNATO ALLE 0:27
Testo del provvedimento

SERVIZI PUBBLICI


Alla Cgue il rinvio pregiudiziale sul recupero degli aiuti di Stato abusivi




TAR SARDEGNA - ORDINANZA 17 aprile 2019, n.353
ANNOTAZIONE
Con l'ordinanza n.353 del 2019, il Tar Sardegna ha rinviato alla Cgue in via pregiudiziale i seguenti quesiti di diritto:
- se l’art. 16, del Regolamento (CE) n. 659/1999/CE, applicabile ratione temporis, il quale stabilisce che «Fatto salvo l'articolo 23, la Commissione può, nei casi di aiuti attuati in modo abusivo, avviare il procedimento d'indagine formale di cui all'articolo 4, paragrafo 4. Si applicano, per quanto compatibili, gli articoli 6, 7, 9, 10, 11, paragrafo 1, 12, 13, 14 e 15», deve essere interpretato nel senso che una preliminare decisione di recupero deve essere adottata dalla Commissione Europea anche nei casi di aiuti attuati in modo abusivo (fatta salva la facoltà della medesima Commissione di adire direttamente la Corte di Giustizia dell’Unione Europea, ai sensi dell’articolo 23 del regolamento n. 659/1999/CE);
- in caso di risposta negativa al precedente quesito, se l’art. 16 del regolamento n. 659/1999/CE debba essere dichiarato invalido per la violazione dell’art. 108, paragrafo 2, del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea;
- se i paragrafi 1 e 2, dell’articolo 9 del regolamento (CE) n. 794/2004 della Commissione, come modificato dal regolamento (CE) della Commissione, n. 271/2008, devono essere interpretati nel senso che il tasso di interesse ivi previsto per la restituzione degli aiuti di Stato incompatibili ed illegittimi si applica anche nel caso di recupero di aiuti di stato approvati con decisione condizionale e attuati in modo abusivo per il verificarsi della condizione prevista.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA