Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MERCOLEDÌ   24  APRILE AGGIORNATO ALLE 16:20
Testo del provvedimento

ESTINZIONE (CAUSE DI)


SOSPENSIONE CONDIZIONALE DELLA PENA




CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II PENALE - SENTENZA 9 aprile 2019, n.15578
MASSIMA
La ridotta gravità del fatto coniugata all’età avanzata dell’imputato – elemento positivamente conducente verso una prognosi favorevole di non recidivanza, in assenza di elementi di proclività a delinquere – e alla totale assenza di elementi di segno contrario consentono di accordare il beneficio della sospensione condizionale della pena.
(Fattispecie nella quale la Suprema Corte ha concesso il beneficio della sospensione condizionale della pena ad una pubblica impiegata incaricata di un pubblico servizio che aveva commesso il reato di cui all’art. 640, comma 2, cod. pen. ai danni dell’Ente Irriguo Umbro, e che all’epoca dei fatti aveva 65 anni e al momento della pronuncia della sentenza di primo grado ne aveva 71).



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA