Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MERCOLEDÌ   24  APRILE AGGIORNATO ALLE 15:47
Testo del provvedimento

GIUSTO PROCESSO


Non sono sindacabili dalla Corte di cassazione, ex art. 111 Cost., le violazioni del diritto dell'Unione europea ascrivibili alle sentenze pronunciate dagli organi di vertice delle magistrature speciali.




CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE - SENTENZA 1 aprile 2019, n.9042
MASSIMA
Non sono sindacabili dalla Corte di cassazione, ex art. 111 Cost., le violazioni del diritto dell'Unione europea ascrivibili alle sentenze pronunciate dagli organi di vertice delle magistrature speciali. Tale principio è compatibile con il diritto dell'Unione europea, come interpretato dalla giurisprudenza costituzionale ed europea, essendo il sistema correttamente ispirato ad esigenze di limitazione delle impugnazioni, oltre che conforme ai principi del giusto processo ed idoneo a garantire l'effettività della tutela giurisdizionale, tenuto conto che è rimessa ai singoli Stati l'individuazione degli strumenti processuali per assicurare tutela ai diritti riconosciuti dall'Unione.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA