Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MERCOLEDÌ   22  MAGGIO AGGIORNATO ALLE 9:41
Testo del provvedimento

MISURE DI PREVENZIONE E DI SICUREZZA


Il diniego di iscrizione nella white list risponde agli stessi principi dell'interdittiva antimafia




CONSIGLIO DI STATO, SEZ. III - SENTENZA 20 febbraio 2019, n.1182
MASSIMA
Il diniego di iscrizione nell'elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa, ossia nella cd. white list, é disciplinato dagli stessi principi che regolano l’interdittiva antimafia, in quanto si tratta di misure volte alla salvaguardia dell'ordine pubblico economico, della libera concorrenza tra le imprese e del buon andamento della Pubblica amministrazione.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA