Shop Neldirittoeditore Carrello
| Catalogo libri | Rivista | Distribuzione | Formazione | MERCOLEDÌ   19  DICEMBRE AGGIORNATO ALLE 17:40
Testo del provvedimento

FAMIGLIA


Cambiamento del cognome del figlio minore, il prefetto non è competente in caso di disaccordo tra genitori




TAR LAZIO - SENTENZA 26 novembre 2018, n.11410
MASSIMA
In caso di disaccordo tra i coniugi in ordine al cambiamento del cognome del figlio minore, l’autorità competente ad adottare le determinazioni ritenute più idonee a curare l’interesse del figlio non è il Prefetto, bensì, l’autorità giudiziaria, ai sensi degli artt. 320 e 316 c.c, salvi i casi in cui uno dei due genitori sia stato dichiarato decaduto dalla responsabilità genitoriale e l'istanza volta ad ottenere la modifica del cognome sia motivata sulla base di comprovate peculiari circostanze familiari, tali da arrecare pregiudizio o danno al minore.



ALLEGATO PDF DELLA SENTENZA